Jim Parsons sulla sua omosessualità: "In The Big Bang Theory avevo paura, non ne parlavo"

Jim Parsons sulla sua omosessualità: 'In The Big Bang Theory avevo paura, non ne parlavo'
di

The Big Bang Theory è tra le serie più amate degli ultimi anni e molti sono i motivi del suo successo: la rivincita dei nerd, la comicità e soprattutto gli indimenticabili personaggi. Ma come sarebbe stata senza Jim Parsons e il suo Sheldon Cooper? A parlare di retroscena personali lo stesso attore, che ha raccontato alcuni momenti sul set.

Parsons ha infatti parlato dei timori che lo affliggevano nei primi periodi sul set e di quanto fosse preoccupato che la sua omosessualità, se scoperta, potesse provocare non pochi problemi alla fortunata serie ideata da Chuck Lorre e Bill Prady.

"Avevo 33 anni quando iniziai a recitare in The Big Bang Theory [nel 2007] e la serie ottenne molto più successo di quello che ci aspettavamo e in pochissimo tempo. All'epoca ero tutt'altro che un uccellino appena uscito dal nido, ma non c'era la mentalità aperta ed inclusiva che c'è oggi e non era così semplice parlare a qualcuno della propria omosessualità. Oggi è completamente diverso."

"Per farla breve, ero spaventato. Non certo da arrivare a negare la mia sessualità o di perdere il posto, ma spaventato abbastanza da non farne parola con nessuno. Ero tanto spaventato che quando venni candidato per la prima volta agli Emmy ero davvero molto nervoso. Ero spaventato anche che, parafrasando, la cosa potesse creare problemi al nostro show".

In seguito Parsons, forte anche del successo della sitcom e dello status che essa ha garantito al suo cast, ha parlato pubblicamente della sua omosessualità e oggi tutti sanno che nel 2017 ha sposato il compagno Todd Spiewak dopo 14 anni di fidanzamento.

Recentemente l'altra protagonista Mayim Bialik ha rivelato che non c'è alcuna reunion di The Big Bang Theory all'orizzonte e proprio l'interprete di Amy sarà protagonista di una nuova serie intitolata Celebrity Show-off

FONTE: ds
Quanto è interessante?
7