Netflix

Joe Exotic di Tiger King si ribella in prigione: "Non mi permettono di rispondere ai fan"

Joe Exotic di Tiger King si ribella in prigione: 'Non mi permettono di rispondere ai fan'
di

Joe Exotic è un personaggio davvero eccentrico e nonostante sia stato condannato per i suoi crimini efferati i suoi fan continuano ad idolatrarlo, in attesa delle nuove puntate di Tiger King

Condannato per abuso di animali e omicidio, l'ex imprenditore statunitense ha scritto una lettera di protesta contro la Federal Medical Center Forth Worth, dichiarando che la struttura carceraria sta limitando i suoi diritti permettendogli di inviare soltanto quindici risposte alla settimana per i suoi fan:

"La prigione sta facendo di tutto per impedirmi di parlare, mi hanno ridotto la possibilità di rispondere a ciascuna lettera di persone, consentendomi di scrivere solo 15 lettere a settimana. Diavolo, ne ricevo 25 al giorno, quindi il mio team di avvocati ricopierà quella che sto scrivendo e ve la invierà. Per favore, fate in modo che la mia storia sopravviva e continuate a chiedere al nostro caro presidente di fare la cosa giusta e concedermi la grazia".

Joe Exotic aveva già dichiarato di voler chiedere la scarcerazione a Trump, ed è probabile che la cosa non finisca qui, vista l'attenzione mediatica ricevuta dall'uomo grazie alla docuserie Netflix. Ha concluso dicendo: "Il mondo si è unito per supportare un redneck gay e suo marito, quindi so che c'è ancora speranza nel mondo. Una Nazione, Un Mondo, siate la mia voce".

Cosa ne pensate delle dichiarazioni di Joe Exotic? Dopo la serie potrebbe esserci spazio anche per un film su Carole Baskin, la direttrice del Big Cat Rescue rimasta uccisa nelle vicende descritte anche nel documentario Netflix.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
2