Joel Kinnaman e Ronald D. Moore rivelano nuovi dettagli su For All Mankind di Apple TV+

Joel Kinnaman e Ronald D. Moore rivelano nuovi dettagli su For All Mankind di Apple TV+
di

E se la Russia battesse l'America nella Corsa all'Allunaggio? È questo lo scenario che Ronald D. Moore (Battlestar Galactica, Outlander) ha immaginato per la sua For All Mankind, nuova serie originale targata Apple TV+ che vede come protagonista il lanciatissimo Joel Kinnaman, intervistato sul progetto da Entertainment Weekly.

Ha spiegato l'attore sulla serie: "Al culmine della corsa allo spazio, alla NASA veniva concesso il 10% del budget nazionale. Era il picco dell'innovazione. Tutto nella società era votato all'espansione verso lo spazio. Ma è stato un progetto in fase di crisi ad aver battuto la corsa dei sovietici. Una volta arrivati sulla Luna e battuti i russi, poi, l'entusiasmo e gli investimenti sono scemati. Sono stati tolti fondi al programma spaziale e da allora non si è mosso più nulla. Questo crea uno scenario dove la corsa nello spazio continua ancora".

Moore ha aggiunto: "Continueremo a cambiare la storia e man man che la stagione evolverà faremo salti di mesi o di anni per analizzare gli effetti a catena creatisi dopo l'Allunaggio dei Sovietici. C'è molto da esplorare quando si cambiano eventi storici e la vita stessa". Nella stagione si inizierà a costruire anche una base lunare, ma spiega il creatore "che non ha nulla a che vedere con qualcosa di fantascientifico".

Kinnaman torna poi a spiegare: "È come se ci trovassimo in questo universo alla Mad Men ma in continua evoluzione". E infatti il design di produzione della serie è proprio Dan Bishop del cult AMC, su cui Moore dice: "Sono andato direttamente da Bishop perché volevo che ideasse un mondo nel 1969 e una NASA che evolvessero a seconda dei cambi storici, in modo coerente. È stata una delle prime persone ad essere coinvolte insieme agli sceneggiatori".

For All Mankind è attesa su Apple TV+ il prossimo 1° novembre.

FONTE: EW
Quanto è interessante?
1