Jughead non canterà nella puntata di Riverdale che adatterà a musical Carrie!

di

Jughead (Cole Sprouse) non canterà quando il corpo studentesco della Riverdale High interpreterà Carrie: The Musical in un episodio della seconda stagione di Riverdale.

Riverdale, l'adattamento live-action di Archie Comics a opera della CW, si è vantato di essere un oscuro sovvertimento dell'immaginario nitido e pulito che i fumetti di Archie avevano avuto un tempo, e questo fin da quando è stato presentato per la prima volta circa un anno fa. È naturale quindi che il primo episodio musicale dello show sia ispirato a Stephen King, in particolare a una storia di King che racchiude in sé archetipi familiari del liceo alquanto inquietanti.

La lista del cast ufficiale per l'episodio musicale di Riverdale conferma che Cheryl Blossom si prenderà una pausa dalla sua complicata "homelife" e interpreterà Carrie White sul palco, con la mamma di Betty Cooper Alice (Madchen Amick) che interpreterà la madre tormentata di Carrie al fianco di Cheryl. Jughead è elencato come "The Beak" nella versione della Riverdale High del musical Carrie, ma secondo il creatore e showrunner della serie, Roberto Aguirre-Sacasa, Il Southside Serpent (attualmente "in prova") non vorrà mostrare i suoi talenti vocali durante la performance.

Parlando con TVLine, Aguirre-Sacasa ha ammesso che una parte del motivo è che Sprouse stesso non è semplicemente a suo agio nel cantare. Tuttavia, più lui e il suo team di sceneggiatori ci pensavano, più si rendevano conto che non avrebbe avuto senso per la versione solitaria dello show di Jughead cercare comunque le luci della ribalta in un musical scolastico: "Quando pensavamo davvero al personaggio di Jughead, si sentiva come l'unico personaggio che probabilmente non sarebbe stato nel musical scolastico... quando vedrete l'episodio, sarà parte integrante di esso, e farà qualcosa di quintessenziale per Jughead durante il musical. Solo che non canta."

Aguirre-Sacasa ha anche aggiunto che lui e gli scrittori dello show amano ancora incorporare le esperienze di crescita nello svolgimento della serie Noir/thriller: "A un certo livello, Riverdale è un crime, uno show misterioso e pulp, ma ovviamente c'è un elemento di formazione e di maturità. E fare il musical scolastico è un tale rito di passaggio che era quasi obbligatorio da fare." Aguirre-Sacasa ha inoltre rivelato che Riverdale stava per adattare Little Shop of Horrors per il suo episodio musicale, ma che Carrie -un romanzo di cui lo showrunner ha ammesso di essere un "grande fanatico"- ha più senso per la serie, in termini tematici.

Era solo una questione di tempo prima che Riverdale facesse capolino al Maestro dell'Orrore e ad uno dei suoi racconti intrecciati con la vita alle scuole superiori.

FONTE: screenrant
Quanto è interessante?
1