Kevin Spacey, il giudice può impedire una causa contro la star di House of Cards: i motivi

Kevin Spacey, il giudice può impedire una causa contro la star di House of Cards: i motivi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un giudice federale di New York ha deciso di fermare una causa anonima nei confronti dell'ex star di House of Cards, Kevin Spacey, finché l'accusatore non uscirà allo scoperto. Quest'ultimo ha 10 giorni di tempo per svelare il vero nome (attualmente è conosciuto come C.D.), in caso contrario la causa contro il premio Oscar non potrà proseguire.

Gli avvocati dell'uomo hanno già informato il tribunale che che il loro cliente si sente 'emotivamente incapace di procedere con tale azione e arresterà le sue affermazioni'. Il che significherebbe che Spacey vedrebbe annullarsi un altro procedimento nei suoi confronti. Un fattore decisivo riguardo la decisione del giudice è che C.D. avrebbe conversato con un certo numero di persone tra cui Anthony Rapp e parte dei media sulle sue affermazioni riguardo a presunte molestie subite da Spacey nei primi anni '80 quando la presunta vittima era minorenne. In seguito alle accuse di molestie subite nel corso degli ultimi anni, il premio Oscar venne licenziato anche da House of Cards; i fan proposero addirittura una petizione per sostituire nella serie Kevin Spacey con Kevin James.

"Le prove suggeriscono che C.D. consapevolmente e ripetutamente ha corso il rischio che qualcuno di questi individui da un momento all'altro rivelassero la sua vera identità in una maniera tale che avrebbe attirato l'attenzione del pubblico, in particolare a causa della celebrità di Spacey" ha scritto il giudice Kaplan in un memorandum da 20 pagine.
C.D. e i suoi legali affermano che rendere pubblica l'identità della presunta vittima provocherebbe una 'riattivazione' del disturbo da stress post-traumatico sofferto a seguito dell'attacco di Spacey.

Nel 2020 Kevin Spacey in un video evidenziò la sua lontananza dai set, dopo le diverse accuse subite.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
2