Kripke promette più Giancarlo Esposito per la seconda stagione di The Boys

Kripke promette più Giancarlo Esposito per la seconda stagione di The Boys
di

Ne abbiamo visto ben poco di Giancarlo Esposito, in questa prima stagione di The Boys. La star di The Walking Dead era uno degli elementi più attesi per questo esordio della serie Amazon, ma di fatto il minutaggio concessogli è stato veramente esiguo.

Parliamo in effetti di un semplice cameo durante il finale di stagione, cosa che ha lasciato un po' interdetti i fan desiderosi di vedere l'attore misurarsi con questa nuova, promettentissima, interpretazione.

Niente paura, però: Eric Kripke in persona ha voluto rassicurare gli spettatori sul fatto che la presenza di Esposito nella seconda stagione sarà decisamente più incisiva nell'economia della serie, soprattutto in quanto a minuti passati on screen. "Sicuramente, nella seconda stagione diventerà un personaggio davvero importante. Ho dovuto chiamarlo e dirgli: 'Hey, ricordi quel cameo che mi hai fatto come favore nella prima stagione? Ora avrei bisogno di te per altri quattro o cinque nuovi episodi'" ha raccontato lo showrunner.

Non poteva essere altrimenti, d'altronde: a Stan Edgar spetterà ora l'ingrato compito di rimettere in piedi i Sette, ormai rimasti in tre. La presenza di Giancarlo Esposito non sarà più limitabile ad una semplice apparizione, dunque, ma sarà un elemento fondamentale per il prosieguo dello show.

Kripke ha poi spiegato anche il motivo delle differenze tra il finale della prima stagione e gli eventi del fumetto. Pare, inoltre, che la storyline di un personaggio sia stata parecchio influenzata dal movimento Me Too.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
1