Kristen Wiig lascia la comedy di Apple per Wonder Woman 1984

di

Kristen Wiig sarà Cheetah, la villain di Wonder Woman 1984 ma proprio per questo motivo non potrà partecipare alla comedy di Apple come inizialmente previsto. La serie, intitolata You think it, I'll say, è basata sui racconti di Curtis Sittenfeld ed è composta da dieci episodi. Il problema è che i due programmi di riprese coincidono.

Kristen Wiig ha dovuto rinunciare ma i produttori di Apple sono fiduciosi che la serie possa comunque andare in porto nonostante sia ancora in fase di pre-produzione. La sceneggiatura sarà a cura di Colleen McGuinness, autrice anche di 30 Rock, Mercy e About a Boy.
You think, I'll say racconterà dieci trame che 'risolvono supposizioni di classe, relazioni e ruoli di genere in una nazione che si sente alla deriva e visceralmente divisa'.
L'addio al progetto di Kristen Wiig provocherà sicuramente dei ritardi di produzione, visto che l'attrice era il fulcro di tutto lo show.
Voci parlano di un possibile accredito della star come consulting producer ma al momento non ci sono conferme.
Kristen Wiig farà parte del cast di Wonder Woman 1984, sequel di Wonder Woman, diretto da Patty Jenkins, con Gal Gadot che torna a vestire i panni di Diana Prince, principessa delle Amazzoni. Insieme a lei troveremo nuovamente Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, con Pedro Pascal.
Il film è previsto in uscita nelle sale cinematografiche il primo novembre 2019.
Kristen Wiig nel 2017 ha fatto parte del cast di Madre! di Darren Aronofsky, al fianco di Jennifer Lawrence e Javier Bardem, e di Downsizing - Vivere alla grande di Alexander Payne, insieme a Matt Damon e Christoph Waltz.

Quanto è interessante?
0