L'attore John Wesley Shipp commenta il suo recente ritorno in The Flash

di

Dopo la tragica scomparsa di Henry Allen, avvenuta al termine della seconda stagione di The Flash, John Wesley Shipp e Grant Gustin hanno condiviso pochissime scene assieme. Lo scorso episodio del serial, tuttavia, ha fatto sì che Jay Garrick e Barry Allen passassero del tempo assieme.

Già interprete di Henry Allen, Shipp, sempre nel corso della seconda stagione, si è rivelato l’uomo dietro la maschera di ferro comparsa per tutta la season. Quando il padre di Barry Allen è venuto a mancare, ucciso dal criminale Zoom, è stato svelato che Jay Garrick era il suo doppelganger di Terra-3, permettendo a Shipp di continuare non solo a interfacciarsi, di tanto in tanto, col giovane speedster di Terra-1, ma addirittura di indossare un nuovo costume.

Intervistato dai colleghi del portale d'informazione ComicBook, Shipp ha commentato così l'episodio trasmesso la scorsa notte: “Quel che ho amato di questo episodio è che mi ha dato tante scene ravvicinate con Grant [Gustin]. C’era un tale cameratismo, e avevamo una connessione: una volta diventato Jay Garrick, la temperatura [fra noi] si è fatta più fredda e abbiamo dovuto affrontare un processo di riscaldamento reciproco. Questo perché cominciavo ad essere un po’ scettico nei confronti di Barry, e mi domandavo se avrebbe alterato la timeline ogni volta che qualcosa non andasse. Questa volta lavoriamo assieme. A mancarmi non era solo il cameratismo fra Jay e Barry, ma soprattutto quello tra John e Grant. Quindi posso dirvi che mi sento eccitato all’idea che la gente veda quest’episodio. […] È piuttosto Grant-centrico. Lo vediamo operare dappertutto nei panni dell’eroe. E ogni volta che splende così tanto, sai che sarà brillante”.

The Flash torna martedì prossimo su The CW. Siete pronti ad accogliere la nuova supereroina di Central City?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
0