L'ottava stagione di The Walking Dead si prepara a svelare uno zombie senza indumenti

di

In una intervista con Entertainment Weekly il produttore esecutivo dello show televisivo della AMC, Greg Nicotero, ha avuto modo di parlare di diversi aspetti inerenti alla prossima ondata di episodi che partiranno dalla fine del mese. Tra le curiosità in arrivo dalla midseason premiere dovremo attenderci anche uno zombie in un nudo integrale.

Alcuni fan sono già in procinto di puntare il dito contro la produzione per quella che potrebbe essere una trovata fine a stessa, di un serial che da un po’ di tempo, fatti salvi alcuni momenti, fatica a ritrovare la sua capacità di richiamo di un tempo. Questa la dichiarazione di Greg Nicotero nel corso della chiacchierata con il magazine:

C’è un episodio in cui abbiamo il nostro primo camminatore completamente nudo. Non lo abbiamo mai fatto prima d’ora”.

A proposito, invece, del gesto omicida compiuto da Maggie nei confronti di un Salvatore, il produttore esecutivo si è soffermato anche su questo aspetto che di certo è sintomo di un processo di cambiamento per il personaggio interpretato da Lauren Cohan:

Per me uno dei momenti più forti del midseason finale è stato quello. (…) È ancora umana, ha ancora dei valori, perciò sarà combattuta sul come andare avanti. Sa che ci sono delle cose che dovrà fare, cose nelle quali probabilmente non crede. Vedremo molte di queste scelte nella seconda metà di stagione, situazioni in cui Maggie entrerà in conflitto diretto con quella che è la sua morale e ciò che dovrebbe essere per proteggere la sua gente e Hilltop”.

Nel corso della midseason premiere il grande conflitto ha devastato tutti coloro che sono stati coinvolti. Alexandria è stata distrutta ed il Regno diviso a metà, alcuni sono morti, altri controllati dai Salvatori. Al centro di tutto questo c'è Rick che, dopo essere stato distratto dal conflitto, è appena tornato a casa ed ha scoperto che Carl, eroicamente sfuggito all'attacco di Negan, è stato morso da uno zombie. Rick dovrà fare i conti con la dura realtà e con quella che un tempo era la sua unica speranza in questa cruda esistenza. Carl è sempre stato un faro di speranza, una lezione di umanità che tutti i sopravvissuti dovranno tenere a mente durante il proseguimento della guerra. Nel frattempo Negan continua ad affrontare le lotte interne al suo gruppo, tra lavoratori, traditori e la sete di potere degli altri all'interno del Santuario. Mentre la guerra si consuma, la linea di demarcazione tra il bene e il male si fa sempre più offuscata. Le persone lottano per ciò in cui credono e lavorano insieme per qualcosa di più grande: sentirsi al sicuro e avere un mondo in cui valga la pena vivere.

Greg Nicotero, showrunner della premiere di metà stagione, ha già avvertito i fan di preparasi con i fazzoletti e che l'episodio è stato così potente da farlo piangere. Lo stesso Robert Kirkman ha difeso a spada tratta la decisione di far uscire di scena il personaggio interpretato dal giovane Chandler Riggs.

The Walking Dead tornerà dal 25 febbraio negli Stati Uniti, mentre in Italia dovremo attendere la messa in onda sul canale Fox il 26 febbraio.

FONTE: EW
Quanto è interessante?
4