Netflix

La prima stagione di Hill House doveva terminare con un cliffhanger

La prima stagione di Hill House doveva terminare con un cliffhanger
di

Mike Flanagan, sceneggiatore e regista di Hill House, ha dichiarato che la prima stagione della serie Netlix originariamente si sarebbe dovuta concludere con un cliffhanger.

La serie, che si basa sul celebre e omonimo romanzo horror gotico del 1959 scritto da Shirley Jackson, è stata presentata in anteprima a ottobre e si è rapidamente imposta come un vero e proprio gioiello per il servizio di streaming on demand e per tutta la stagione televisiva, con gran parte della critica che l'ha definita la serie dell'anno.

E' stato l'ennesimo successo nella carriera di Flanagan, dopo gli acclamati horror Oculus, Hush e Gerald's Game, e uno succulento antipasto in attesa di vederlo all'opera nel suo nuovo film Doctor Sleep, sequel di Shining di Stanley Kubrick. La prima stagione di Hill House segue i membri della famiglia Crain mentre affrontano il loro traumatico passato - in particolare, l'estate dei primi anni '90 in cui hanno vissuto nella misteriosa casa - riaffiorato a causa di una nuova tragedia personale.

Gli episodi che la compongono si presentano come una linea narrativa autonoma che porta a conclusione ogni sotto-trama, senza offrire alcun indizio reale su dove una seconda stagione potrebbe andare a parare. Tuttavia, secondo il regista, c'è stato un punto durante lo sviluppo dello show in cui ha considerato di andare in una direzione diversa e interrompere la prima stagione con un cliffhanger. L'idea, tuttavia, è stata considerata solo per breve tempo e poi abbandonata poco dopo.

"Non sembrava nulla di particolarmente originale o di cui andare fieri, motivo per cui l'abbiamo abbandonata rapidamente. Faceva parte delle primissime conversazioni che abbiamo avuto a riguardo, ma non ha mai preso una forma tale per cui varrebbe la pena discuterne."

Flanagan ha anche rivelato che, se mai una seconda stagione di Hill House dovesse essere realizzata, non ruoterebbe attorno alla famiglia Crain.

FONTE: TV Line
Quanto è interessante?
2