La quarta stagione di Better Call Saul è ufficialmente entrata in produzione

di
La produzione della quarta stagione di Better Call Saul è ufficialmente cominciata. Lo spin-off di Breaking Bad aveva ricevuto un rinnovo ufficiale subito dopo il fantastico finale della terza stagione.

L'acclamato show ha conquistato tre nomination agli Emmy nel 2017, inclusa una per la migliore serie drammatica, anche se non è riuscito a portare a casa nessun premio. Il prequel di Breaking Bad ripercorre le disavventure che hanno portato Jimmy McGill a diventare Saul Goodman. Bob Odenkirk interpreta Jimmy, un piccolo truffatore che è diventato un avvocato eticamente scorretto.

L'intricata trama di Jimmy lo ha portato infine ad un confronto con suo fratello e nemesi Chuck (Michael McKean). La terza stagione si è conclusa in tragedia, con un Chuck spezzato, afflitto e nuovamente sensibile ai dispositivi elettronici che, durante un crollo mentale, ha dato fuoco alla propria casa con se stesso all'interno.

La quarta stagione esplorerà senza dubbio la morte di Chuck e il senso di colpa di Jimmy per essere stato in parte causa della fine del fratello. In un tweet, che potete trovare in calce alla notizia, lo showrunner di Better Call Saul, Peter Gould, ha annunciato il lancio ufficiale della produzione della quarta stagione.

La serie inizialmente evitava i collegamenti diretti con Breaking Bad. Tuttavia, man mano che si è progrediti con le stagioni, più personaggi dello show originale hanno fatto la loro comparsa. L'anno scorso ha visto il grande ritorno di Gus Fring (Giancarlo Esposito), al suo primo incontro con il suo futuro luogotenente Mike Ehrmantraut (Jonathan Banks). La stagione 4 dovrebbe vedere più interazione tra Fring e Jimmy, mentre quest'ultimo si avvicina sempre ad indossare i panni di Saul Goodman. C'è anche la possibilità che altri personaggi di Breaking Bad spuntino nello show, come ad esempio Walter White.

Anche questa nuova stagione tratterà senza dubbio la relazione sempre affascinante di Jimmy con la fidanzata/collega Kim Wexler (Rhea Seehorn). La fine della terza stagione ha visto Kim a un crocevia personale. Per quanto tempo la scrupolosa Kim continuerà a sopportare gli sconfinamenti etici di Jimmy? Dopo la morte di Chuck, se Kim decidesse di lasciare Jimmy sarebbe davvero un altro duro colpo per il nostro antieroe, uno di quelli che spingono a cambiamenti drastici. Finora, lo show ha continuato a far maturare Saul dentro Jimmy, ma prima o poi Better Call Saul dovrà tirare fuori gli impulsi più oscuri di Jimmy. Sebbene Odenkirk abbia sicuramente fatto un buon lavoro mostrando le varie sfumature del personaggio, tra cui la sua essenziale dolcezza e decenza, i fan sono sicuramente pronti per un vero assaggio dell'avvocato super-sleale di Breaking Bad.