Le star di Gotham parlano dei costumi da villain che indosseranno al termine dello show

Le star di Gotham parlano dei costumi da villain che indosseranno al termine dello show
di

Puntata dopo puntata cresce sempre di più l’attesa su quello che sarà il look definitivo dei personaggi di Gotham. Era già accaduto in passato con Smallville, serie televisiva trasmessa dall’emittente The CW sulle origini e sull’ascesa di Superman (Tom Welling), e adesso avverrà anche nel progetto Fox sul Cavaliere Oscuro.

Mentre nella giornata di domani negli Stati Uniti si attende la messa in onda del quarto episodio, Legend of the Dark Knight: Ruin, della quinta stagione, due interpreti di Gotham hanno parlato di recente dei costumi che i loro personaggi indosseranno durante l’epilogo del serial ideato da Bruno Heller. Le star in questione sono Camren Bicondova (Selina Kyle / Catwoman) e Robin Lord Taylor (Oswald Cobblepot / Pinguino), presenti fin dalla programmazione della puntata pilota nel 2014.

Chiuso il ciclo di rinascita per Selina, quest’ultima sembra ormai avere abbracciato appieno la sua sete di vendetta nei confronti di Jeremiah Valeska (Cameron Monaghan), reo di averla ferita con un colpo di pistola e di averle fatto correre il rischio di rimanere paralizzata per sempre dalla vita in giù. L’attrice, in una chiacchierata con ComicBook, si è soffermata sul viaggio che Selina sta percorrendo in quest’ultima stagione e alla domanda se la giovane donna indosserà mai le classiche orecchie da gatto ha così replicato:

No. No. Non ci sono neanche lontanamente e sono grata per questo. Sono stata irremovibile per quanto riguarda gli artigli e quella è stata davvero l’unica cosa su cui mi sono impuntata per il personaggio di Selina. Non credo che le orecchie sul costume ci siano in futuro, non credo proprio”.

La Bicondova ha poi proseguito affermando che il designer dei costumi, John Glaser, pur avendo preso ispirazione dalla controparte cartacea dei fumetti, è riuscito anche a portare un senso di realismo e l’utilizzo delle orecchie mal si sarebbe adattato a questo spirito di realtà.

L’arcinemico di Batman, Oswald Cobblepot, sembra che invece assumerà nel tempo un aspetto più simile al personaggio che i lettori sono abituati a vedere in così tanti anni di pubblicazione. Nel corso di una comparsa al The Wendy Williams Show Robin Lord Taylor ha risposto alla domanda su cosa Gotham abbia ancora in serbo per il Pinguino nelle successive avventure di questa stagione:

Ci sarà un salto temporale alla fine della stagione e per questo daremo un’occhiata al Pinguino con cui noi tutti siamo cresciuti”.

Quando gli è stato chiesto se si sia ritrovato a vestire un costume che lo rendesse particolarmente grasso, l’attore si è semplicemente limitato a replicare in questo modo: “Sì, sì, lo indosso”. Taylor ha confermato che l’intero arco narrativo, così come la sua naturale conclusione, servirà proprio a rendere il Pinguino il mostro che è sempre stato. Aggiornamenti in tal senso sono giunti sul web già a metà novembre, periodo in cui dei tweet mostravano Cobblepot ed Edward Nygma (Cory Michael Smith) negli iconici abiti da antagonisti.

Massima concitazione si registra anche per il design pensato per il co-protagonista dello show, Batman, il cui alter ego Bruce Wayne è stato impersonato dal giovane David Mazouz.

Nel prossimo episodio di Gotham Gordon e il Pinguino saranno obbligati a cooperare e le alleanze verranno scosse quando Lucius (Chris Chalk), Nygma e Barbara (Erin Richards) avranno idee differenti sul colpevole dietro i recenti eventi successi ad Haven. Nel frattempo Selina continua la sua ricerca di vendetta contro Jeremiah.

Il quarto appuntamento della quinta stagione di Gotham, intitolato Ruin, andrà in onda negli Stati Uniti sul canale Fox nella serata di domani 24 gennaio.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2