Marvel

Loki: la serie con Tom Hiddleston aveva diversi finali alternativi

Loki: la serie con Tom Hiddleston aveva diversi finali alternativi
di

A pochi giorni dalla conclusione ufficiale della prima stagione di Loki e la conseguente conferma di una seconda stagione in produzione ai Marvel Studios, è stato rivelato anche che il finale di stagione della serie con Tom Hiddleston aveva in realtà diverse alternative che poi sono state scartare per la versione ufficiale andata in streaming.

A rivelarlo in una intervista concessa a Marvel.com è stato l'autore principale dello show Michael Waldron, che ha quindi confermato l'esistenza di diversi finali alternativi: "C'erano diverse versioni del finale e queste sono state sviluppate durante la pausa. Alla fine tutto è andato nella direzione giusta, sembrava andasse bene così. Forse abbiamo chiuso un capitolo della storia e questa è una cosa che ci dà quell'energia propositiva per quello che accadrà dopo".

Attenzione seguono spoiler sul finale di stagione di Loki:

Nel finale Loki e Sylvie incontrano chi sta dietro le redini della TVA e scoprono che si tratta di Colui che Rimane (Jonathan Majors), il quale offre ai due un patto: o ucciderlo e scatenare così il multiverso e di conseguenza le sue pericolosissime varianti (tra cui Kang il Conquistatore) oppure prendere il suo posto al vertice della TVA e amministrare il corpo speciale a guardia della sacra linea temporale mentre questi si prende un meritato congedo. Sylvie rispedisce Loki alla TVA e uccide Colui che Rimane scatenando il multiverso. Loki corre ad avvertire Mobius, ma si rende conto che questi non lo riconosce più e al posto delle statue dei Custodi del Tempo ce n'è una di Kang il Conquistatore.

"Qualcosa ha cambiato la realtà, inclusa la realtà della TVA", ha spiegato Tom Hiddleston. "Le tre statue dei Custodi del Tempo vengono rimpiazzate da quella di Kang e Mobius non riconosce più Loki, è tutto destabilizzato e profondo".

FONTE: Marvel.com
Quanto è interessante?
3