LOL, è polemica sul web: per Aldo Grasso "non fa ridere", la replica di Frank Matano

LOL, è polemica sul web: per Aldo Grasso 'non fa ridere', la replica di Frank Matano
di

Con un format semplice, riunire dieci comici in una stanza e farli gareggiare in una sfida di resistenza in cui vince chi riesce a non ridere alle gag dei colleghi, LOL: Chi ride è fuori sembra aver conquistato un pubblico vasto ed eterogeneo su Amazon Prime Video. Non tutti, però, hanno subito il fascino di questo show.

Mentre il pubblico, in attesa degli episodi finali, si chiede chi potrebbe vincere LOL, infatti, il critico televisivo Aldo Grasso ha attaccato il programma, scrivendo sul Corriere della Sera i motivi per cui, a suo dire, LOL: Chi ride è fuori "non fa ridere per niente", definendolo "molto puerile e assai forzato".

Si tratta naturalmente di un'opinione rispettabile, ma che stona fortemente con il gran numero di ammiratori che da giorni riempiono i social di clip e di commenti sulle "imprese" del Posaman di Lillo, sulle performance al flauto traverso di Elio, sulla galleria di personaggi di Caterina Guzzanti e in generale su tutti i concorrenti della serie Amazon arbitrata da Fedez con la complicità di Mara Maionchi.

Frank Matano ha già risposto alle accuse del web sulla presunta ipocrisia dei concorrenti (c'era chi metteva in dubbio le loro reazioni all'ingresso in teatro degli avversari), e con un tweet ha replicato anche ad Aldo Grasso. "Cambierei il regolamento della prossima edizione di LOL Italia. Chi fa ridere Aldo Grasso vince" ha scritto Frank Matano sul suo account Twitter, guadagnandosi quasi ventimila like e centinaia di commenti di apprezzamento.

Le polemiche, insomma, non sembrano destinate ad arrestarsi, ma c'è da scommettere che non rovineranno la visione degli episodi finali ai fan di LOL: Chi ride è fuori.


Quanto è interessante?
3