Lost, ecco le 5 migliori citazioni di Benjamin Linus

Lost, ecco le 5 migliori citazioni di Benjamin Linus
di

Benjamin Linus, interpretato da uno straordinario Michael Emerson, rimane uno dei personaggi più affascinanti e complessi di Lost. Da quando ci è stato presentato per la prima volta come Henry Gale durante la seconda stagione dello show è stato capace di creare sempre dubbi negli spettatori sulla sua identità e i suoi scopi.

Come leader degli Altri, Ben si dimostra un astuto manipolatore ma con il progredire della serie, però, diventa un personaggio molto più tragico e molti di questi sviluppi sono ricordati meglio dalle sue citazioni memorabili. Se volete fare un rewatch scoprite dove potete vedere Lost in straeming.

Quando facciamo la sua conoscenza, mentre è ancora sotto le spoglie di Henry Gale, Ben si lancia in un preoccupante monologo su cosa farebbe se fosse uno degli Altri e su come la mappa che ha disegnato attirerebbe Ana Lucia in una trappola. Lascia questa possibilità in sospeso per un momento e poi chiede con nonchalance a Locke e Jack: "Avete del latte?" Il tempismo comico è perfetto in quanto è la fine dell'episodio e lascia i personaggi e il pubblico più incerti che mai sulle reali motivazioni e intenzioni di questo personaggio.

"Lei è una pedina, niente di più. Non significa niente per me."

Queste sono le ultime parole che Alex sente prima di morire, con suo padre che si riferisce a lei come a una pedina che non significa nulla per lui. Pronuncia queste parole con sufficiente sicurezza e sincerità da convincere chiunque. Ovviamente, la tragedia è che Ben non si sente affatto così. Ama Alex e sta cercando di usare la psicologia inversa per salvarla, pur mantenendo il suo potere. Tuttavia, non funziona, poiché Martin Keamy le spara alla testa quando Ben si rifiuta di arrendersi. Ben perde il suo prezioso potere e, cosa più importante, perde sua figlia, che muore sentendo che non significava nulla per suo padre.

"Ero terrorizzato all'idea di perdere l'unica cosa che mi importava: il mio potere. Ma la cosa che contava davvero era già sparita."

Spogliato di tutto il suo potere, Ben offre un monologo straziante quando viene messo alle strette da Ilana. È emozionante sentirlo ammettere l'egoismo, l'avidità e la paura che hanno contribuito alla morte di Alex. Ha combattuto così duramente per mantenere il suo potere e si è reso conto troppo tardi che questo potere era privo di significato rispetto alla vita di sua figlia. Ben è finalmente in grado di essere onesto sul momento più traumatico della sua vita e su come ha portato ad altre scelte terribili che ha fatto come uccidere Jacob.

"Penso che tu faccia quello che sai fare meglio, prenditi cura delle persone."

È bello vedere il manipolatore Ben diventare il "numero due" compassionevole e solidale di Hurley sull'isola. Quando la leadership passa ad Hurley, inizialmente è sopraffatto e non sa cosa fare.
Ben però fornisce il miglior consiglio possibile mentre a Hurley dicendogli di fare ciò che sa fare meglio. Hurley ha sempre mostrato di essere compassionevole e di sapersi prendere cura delle altre persone. Ben lo aiuta a capire che questa compassione è ciò che renderà Hurley un perfetto protettore per l'isola e Ben sarà lì per sostenerlo in ogni fase del suo percorso.

"Io ho sempre un piano."

Benjamin Linus ha sempre un piano e questa frase è quella che resterà nelle nostre menti per sempre data la quantità di volte che l'abbiamo sentita pronunciare.

Scoprite chi sono i due personaggi principali di Lost che non si incontrano mai nei nostri approfondimenti.

Quanto è interessante?
3