Lucifer 6, Tom Ellis e Lauren German spiegano perché la serie "doveva finire così"

Lucifer 6, Tom Ellis e Lauren German spiegano perché la serie 'doveva finire così'
di

Gli interpreti di Lucifer e Chloe, Tom Ellis e Lauren German, spiegano perché quello della sesta stagione di Lucifer è il finale perfetto per la serie Netflix.

Ora che gli ultimi episodi sono arrivati su Netflix, i protagonisti dello show ci svelano cosa ne hanno pensato del finale della sesta stagione di Lucifer.

Per ricapitolare brevemente l'accaduto, il series finale ha visto tornare Lucifer all'Inferno, dove ha deciso di passare il resto dei suoi giorni per aiutare le anime tormentate ad ascendere al Paradiso, mentre Chloe è rimasta sulla Terra per crescere la figlia avuta da Lucifer, Rory.

Alla morte di Chloe, però, Amenadiel (D.B. Woodside) le chiede se è pronta a "tornare a casa", domanda alla quale Chloe risponde di sì. Casa nell'aldilà per Chloe non può che essere al fianco di Lucifer, e così l'ex detective raggiunge il suo amato, chiedendogli se ha bisogno di una partner per portare a termine il suo compito.

"Ti spezza il cuore. Ma è ciò che andava fatto. Credo che anche dal punto di vista dell'audience, se fosse andasse andata così, non sarebbe stato un finale davvero gratificante, no?" ha commentato Lauren German ai microfoni di The Wrap "Sapere che entrambi hanno fatto la cosa giusta, più o meno, e la cosa giusta per Rory. Chloe è rimasta e l'ha cresciuta, e Lucifer si addentrato in questo nuovo percorso per portare a termine il suo vero compito. Fa male al cuore. Ma come dice anche Tom, è dolceamara come conclusione, perché alla fine arriva la parte dolce. Ma credo che sia davvero intelligente, e che fosse così che doveva andare"

"Non volevamo un finale in cui l'audience avrebbe avuto della torta dolcissima, e poi un altro pezzo e un altro ancora, fino ad abbuffarsi. Non ci sembrava la cosa giusta da fare. Non era il vero riflesso di ciò che è stato lo show e di quello che forse stiamo cercando di dire alla fine" ha aggiunto Tom Ellis "E credo che avere un sacrificio del genere sul finale, comprendere quel sacrificio, avere Rory e Lucifer comprendere veramente perché non hanno potuto passare la vita insieme, fosse la cosa più importante. Perché una volta raggiunta quella consapevolezza l'hanno potuta accettare e far sì che ogni pezzo andasse al suo posto".

"Ma non sapere, quella sarebbe stata la cosa peggiore" continua l'attore "E quindi scoprirlo durante il corso della stagione era una soddisfazione necessaria. Ma credo fosse importante che Lucifer facesse un qualche tipo di sacrificio alla fine dello show. Perché sì, si parla della vita umana di Chloe, ma il pubblico e i personaggi sanno che c'è un aldilà e che Lucifer è immortale. Quindi ci sarebbe stata solo una persona che ci avrebbe perso in quella situazione se non ne fosse stata a conoscenza, e sarebbe stata Chloe. E ora invece possono dire 'Un attimo, possiamo pianificare anche oltre'. Solo che volevamo che gli spettatori pensassero al qui e ora. Per cui no, non hanno avuto un e vissero per sempre felici e contenti... Ma in realtà sì, perché potevano" conclude.

E quindi questo "e vissero felici e contenti" all'Inferno che cosa potrebbe prevedere, in un ipotetico scenario? Il matrimonio che non hanno potuto avere sulla Terra?

"Non lo so, tu che dici Tom, ne avremo uno?" chiede German, e Ellis risponde "Oh, sicuramente, con Le Mec (Rob Benedict) come una delle damigelle...".

"... E Padre Frank (Colman Domingo) che ci unisce in matrimonio" conclude ridendo German.

E voi, cosa ne avete pensato del finale di Lucifer? Fateci sapere nei commenti.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
2