Lucifer, il personaggio è stato ispirato a David Bowie

Lucifer, il personaggio è stato ispirato a David Bowie
di

La sesta ed ultima stagione di Lucifer è appena uscita su Netflix, lo spettacolo è basato sui fumetti di Neil Gaiman nei quali Lucifer appare soprattutto come personaggio di supporto in Sandman e poi come il protagonista di uno spin-off.

Interpretato da Tom Ellis nei panni del Principe delle Tenebre, la serie segue Lucifer Morningstar, che ha rinunciato al suo trono e ora vive a Los Angeles, dove è il sovrano di un nightclub di lusso. Con il suo aspetto peccaminoso e il suo fascino diabolico, Lucifer si gode i molti colpevoli piaceri della vita.

Neil Gaiman tuttavia aveva un volto particolare in mente per Lucifer quando scriveva "Sandman", e questo ragazzo non assomigliava per niente a Tom Ellis.

Gaiman si è ispirato a molti dei suoi artisti musicali preferiti quando ha disegnato i personaggi di "The Sandman". Desire era basata su Annie Lennox, Delirium su Tori Amos e Dream stesso era basato in parte su Peter Murphy dei Bauhaum. Lucifer, come ha ricordato l'artista Kelley Jones in un’intervista, era basato su David Bowie.

"Neil era fermamente convinto che il diavolo fosse David Bowie", ha detto Jones a Vulture. La versione di questo Lucifer era chiaramente basata sul pre-Ziggy Stardust Bowie, molto più simile al look che aveva sulla copertina del singolo per "Memory of a Free Festival".

Sebbene Tom Ellis non assomigli a Bowie, rende omaggio all'ispirazione del suo personaggio suonando le cover di Bowie al Lux.

Vi lasciamo con la nostra recensione della sesta stagione di Lucifer e i motivi per cui non ci sarà una settima stagione di Lucifer, che ha chiuso ufficialmente i battenti.

Quanto è interessante?
1
Lucifer, il personaggio è stato ispirato a David Bowie