Una mamma per amica, un dettaglio impressionante che riguarda i dialoghi della serie

Una mamma per amica, un dettaglio impressionante che riguarda i dialoghi della serie
di

Una mamma per amica è una serie famosa per molti motivi, uno dei quali riguarda certamente la velocità con cui i protagonisti dello show parlavano. Non c'è dubbio che le Gilmore giocavano un campionato a parte quando il primo episodio è andato in onda nel 2000.

Lo show ci ha introdotto al legame tra una madre single Lorelai (Lauren Graham) e sua figlia adolescente Rory (Alexis Bledel) ma ci ha fatto anche innamorare di un'atmosfera da piccola città, ovvero Stars Hollow e di tutti i suoi cittadini.

Per sette stagioni ed un revival di Netflix del 2016 intitolato Una mamma per amica: di nuovo insieme, abbiamo sentito i personaggi parlare alla velocità della luce con dialoghi pieni di riferimenti alla cultura pop e battute per cui non avevamo nemmeno il tempo di sorridere, tanto eravamo presi dalla conversazione.

Ma in Una mamma per amica non ci sono battute improvvisate, le sceneggiature erano insolitamente lunghe a causa dei discorsi frenetici, quindi non c'era davvero spazio per gli attori per aggiungere qualcosa di loro.

I personaggi dello show parlavano così velocemente che i produttori hanno dovuto assumere un coach per i dialoghi, George Bell, per aiutare gli attori. I dialoghi sono così veloci che i copioni degli episodi erano normalmente lunghi 80 pagine, anche se la lunghezza tipica di un copione di un episodio televisivo di un'ora è di 40 o 50 pagine.

Due membri del cast hanno dovuto smettere di fumare sigarette per tenere il passo: Scott Patterson e Lauren Graham. L'attore che ha interpretato Luke Danes ha recentemente dichiarato al New York Times che lui e la sua co-protagonista dovevano smettere “se volevano sopravvivere”.

Fondamentalmente, Graham e Patterson hanno dovuto smettere di fumare a causa della quantità di dialoghi che dovevano recitare in ogni episodio e della velocità con cui dovevano farlo. Come se tutto ciò non fosse già abbastanza impegnativo, Sherman-Palladino e i suoi scrittori erano noti per le riscritture delle scene all'ultimo momento.

Jamie Babbit, che ha diretto diversi episodi di Gilmore Girls, ha affermato che i personaggi hanno parlato così velocemente che lo spettacolo ha dovuto essere modificato.

Il montaggio tradizionale, ripresa inversa, sarebbe stato "come guardare una partita di ping-pong", ha detto al New York Times. Lo show ha avuto molte riprese lunghe e non ha molti primi piani, "con scene che riempivano cinque o 10 pagine di sceneggiatura, invece della solita pagina e un quarto".

La sceneggiatura, ha detto Babbit, era "molto sofisticata e brillante", soprattutto considerando il fatto che lo spettacolo andava in onda su The WB, una "nuova rete che faceva spettacoli per adolescenti".

Una mamma per amica ha saputo conquistare il cuore del pubblico grazie alle sue particolati caratteristiche e ancora oggi rimane l'unico show in cui i protagonisti parlano senza sosta e alla velocità della luce.

Scoprite cosa c'era nelle tazze di Alexis Bledel in Una mamma per amica e tutti i libri citati in Una mamma per amica nei nostri approfondimenti.

Quanto è interessante?
2