Marilyn Manson, la rockstar pronta a costituirsi dopo la denuncia di un cameraman

Marilyn Manson, la rockstar pronta a costituirsi dopo la denuncia di un cameraman
di

Non finiscono i guai giudiziari per Marilyn Manson: la celebre rockstar, come tutti saprete, è ormai da tempo nell'occhio del ciclone dopo le terribili accuse mossegli dall'ex-moglie Evan Rachel Wood. A far notizia, stavolta, è però un'ulteriore denuncia a carico di Manson giunta da parte di un cameraman.

L'episodio incriminato risale al 2019, quando l'autore di Antichrist Superstar avrebbe assalito il cameraman in questione in quel di Gilford, nel New Hampshire: proprio lo scorso maggio, a tal proposito, nei riguardi di Manson era stato emesso un mandato d'arresto al quale, stando alle ultime voci, il cantante non avrebbe intenzione di opporre resistenza.

Pare, infatti, che Manson sia intenzionato a consegnarsi al dipartimento di polizia di Los Angeles il prossimo venerdì: la vicenda presenta comunque alcune zone d'ombra, dal momento in cui lo stesso capo della polizia di Los Angeles avrebbe negato l'esistenza di una data ben identificata per la resa di Manson (non è chiara, d'altronde, neanche la dinamica secondo cui sarebbe possibile decidere il giorno in cui consegnarsi alla polizia dopo l'emissione di un mandato).

Vedremo a questo punto quali saranno i risvolti della vicenda: aggressioni e molestie sessuali a parte, comunque, di recente Marilyn Manson era anche stato accusato di body-shaming nei confronti di Lana Del Rey.

FONTE: vulture
Quanto è interessante?
2