Massimo Lopez inseguito dai cinghiali: "Puntato mentre buttavo la spazzatura"

Massimo Lopez inseguito dai cinghiali: 'Puntato mentre buttavo la spazzatura'
di

Nelle scorse ore Massimo Lopez ha rivelato sui social di essere stato puntato e inseguito da un cinghiale nei pressi della sua casa di Roma mentre gettava la spazzatura. L'attore, ancora scosso per quanto accaduto, si è lamentato per lo stato in cui versa la capitale.

"Sono andato a buttare l’immondizia e il cinghiale mi ha puntato, si è messo a correre perché avevo la busta in mano. Sono scappato. Ho lanciato il sacchetto che però non entrava nella pattumiera perché strabordava di rifiuti che stanno lì da settimane, con cattivo odore eccetera. Ecco perché a Roma ci sono i cinghiali".

Lopez ha sottolineato di non aver nulla contro i poveri animali che, sono sempre più spesso in pieno centro città, e che, essendo ormai in numero elevato andrebbero sterilizzati per evitare nascite incontrollate: "La situazione è grave. Bisognerebbe chiudere e recintare i parchi, andare a controllare e sterilizzare i cinghiali perché sono in eccesso e invaderanno la città".

L'attore ha poi precisato che i cinghiali non sono l'unico problema: "Gli operatori dicono 'che la fa a fare la differenziata, tanto noi raccogliamo tutto insieme'. Sei scoraggiato perché poi le tasse si pagano precisamente. E la differenziata come la faccio? La butto dalla finestra? Perché i cinghiali ora la notte ti assalgono. Non so se questo Paese rimarrà in balia degli eventi. E quindi poi ci lamentiamo del pipistrello della Cina con il virus. Ma qui ci sarà di peggio: cinghiali, topi, gabbiani, dinosauri, lupi...qualsiasi cosa!".

Di recente tra l'altro Massimo Lopez ha perso suo fratello Giorgio. Lo storico doppiatore di Danny De Vito è venuto a mancare lo scorso agosto a soli 74 anni.

Quanto è interessante?
2