Netflix

Masters of the Universe: Revelation, Kevin Smith:"Conoscevo il rischio con la fanbase"

Masters of the Universe: Revelation, Kevin Smith:'Conoscevo il rischio con la fanbase'
di

Il franchise di Masters of the Universe si è espanso nel corso degli anni e per i fan di oggi He-Man e i suoi alleati rappresentano una sorta di nostalgia molto speciale, che molti desiderano ritrovare anche nella nuova versione targata Kevin Smith. Netflix ha pensato proprio al regista di Clerks per riportare sul piccolo schermo la saga.

Kevin Smith ne ha parlato nel corso di un'intervista rilasciata a Variety, uscita dopo il debutto di Masters of the Universe: Revelation.
Lo show ha debuttato qualche giorno fa, con un cliffhanger che ha lasciato di stucco gli appassionati. Masters of the Universe: Revelation è stata accolta in questo modo dai fan dello show animato e dalla critica.

Una decisione molto importante ha inevitabilmente diviso i fan e Smith ha voluto spiegarla:"So che ci saranno persone che diranno 'Ehi, questo show è diventato woke'. Guardate di nuovo l'originale. C'erano ragazze in ogni episodio. E chiunque dica 'Ehi, non c'è abbastanza He-Man' o roba simile, non capisce lo show su cui ci siamo basati. Ci sono stati episodi in cui perdeva la spada e non diventava He-Man. Non è che He-Man abbia sempre salvato la situazione, lo hanno aiutato i suoi amici. Il punto dello spettacolo era quello" ha dichiarato Smith.
Come spiega Variety, Smith e il team di Netflix volevano 'soddisfare i fan facendo cose che l'originale non avrebbe mai potuto fare'.
La presenza di Kevin Smith rimane comunque una garanzia, nonostante alcune scelte abbiano trovato contrari i fan più radicati.

Come avrete capito è previsto un clamoroso colpo di scena nel reboot di Kevin Smith.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
4