Per Michael Rosenbaum l'Arrowverse deve il suo successo a Smallville

Per Michael Rosenbaum l'Arrowverse deve il suo successo a Smallville
di

In questi giorni in cui si fa un gran parlare della possibile partecipazione di alcune star di Smallville all'attesissimo crossover Crisi sulle Terre Infinite capitano a proposito le dichiarazioni di Michael Rosenbaum, che rivendica l'importanza della serie su Superman per gli odierni supereroi DC televisivi.

Secondo l'attore volto di Lex Luthor, infatti, senza Smallville sarebbe stato molto più difficile il verificarsi di un successo enorme come quello delle serie che compongono l'Arrowverse: Rosenbaum rivendica quindi per la serie di cui è stato il principale villain un ruolo da apripista che nessun fan, probabilmente, si sentirà di negare.

"Un sacco di fan amarono Lois & Clark, ma Smallville fu più cinematografica. [Smallville] è stata la prima volta in cui uno show televisivo tratto dai fumetti abbia raggiunto una dimensione cinematografica. Ogni settimana era un vero film, e gli effetti speciali erano qualcosa che la gente non aveva mai visto prima. Alcuni di questi oggi sono un po' datati, paragonati alla roba che hanno oggi, ma era davvero straordinario. E furono spesi davvero tanti soldi per realizzarla, i personaggi erano così ben sviluppati, c'era una storia interessante, per me è stata un'esperienza unica. Ora Arrow, Flash e tutti questi show sono all'apice del successo, ma Smallville è stata l'originale. Non lo dico solo perché c'ero io, lo è stata davvero, ha aperto la strada a tutto il resto" ha dichiarato Rosenbaum, d'accordo con l'amico e collega Tom Welling.

Crisi sulle Terre Infinite, comunque, cambierà per sempre il volto dell'Arrowverse: a proposito, non fate arrabbiare Stephen Amell! L'attore non vuole che si cominci a chiamarlo Flashverse dopo il finale di Arrow. C'è curiosità, intanto, per capire se e come i Titans si uniranno all'ambizioso crossover.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
3