Mimmo Sepe è morto: addio al celebre comico napoletano

Mimmo Sepe è morto: addio al celebre comico napoletano
di

Il comico napoletano Mimmo Sepe è scomparso a 65 anni dopo una lunga malattia. Sepe era un volto noto soprattutto in ambito teatrale e conosciuto per il suo talento cabarettistico. La fama giunse grazie alla sua partecipazione al Seven Show ma nel corso della carriera Sepe aveva lavorato insieme ai nomi più grandi della scena teatrale partenopea.

In queste ore è arrivato il messaggio del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che ha espresso 'profondo cordoglio' definendo Sepe 'un apprezzato artista teatrale e sorridente volto televisivo. Ai suoi cari e a chi lo ha seguito nel suo percorso artistico giunga il cordoglio della città'.
La carriera di Mimmo Sepe ha inizio nei primi anni '70, calcando i palcoscenici teatrali napoletani con I giovani del Vomero, entrando a far parte della compagnia del Teatro Diana nel 1979.

Esordisce sotto la direzione di Mico Galdieri in una serie di tradizionali commedie di Eduardo Scarpetta. Negli anni seguenti lavora per realtà quali la Compagnia Stabile del Teatro Sannazzaro, insieme a Nino e Carlo Taranto, per poi entrare nella compagnia di Luigi De Filippo.
Nel 1987 instaura un sodalizio con il collega Corrado Taranto, vincendo in coppia l'edizione IV del Festival Nazionale del Cabaret di Loano.
Debutta al cinema negli anni '80 con il film di Lello Arena, No grazie, il caffè mi rende nervoso mentre diventa un volto noto del piccolo schermo grazie a Via Teulada 66 nel 1988 e Quelli che il calcio... nel 1994.
Il vero successo sopraggiunge però con Seven Show. L'ultima apparizione al cinema risale al 2015, nel film Natale col boss, diretto da Volfango De Biasi.
Ricordiamo che il Napoli Comic Con 2020 è stato rinviato a causa del Coronavirus, mentre nelle settimane successive i calciatori del Napoli hanno invitato i fan a giocare a Cod Warzone su PS4.

Quanto è interessante?
3