Mindhunter 3, David Fincher: "Non so se ha senso continuare"

Mindhunter 3, David Fincher: 'Non so se ha senso continuare'
di

Alla fine dell'anno scorso, è emersa la notizia che la terza stagione di Mindhunter sarebbe stata rimandata a data da destinarsi, in parte per via degli impegni del creatore David Fincher e in parte per i costi troppo esosi.

Chiunque abbia familiarità con le tecniche di regia di Fincher sa che fa di tutto per catturare esattamente ciò che vuole, anche se ciò probabilmente richiede dozzine di riprese e necessita di notevoli investimenti per la realizzazione di un perfetto guardaroba o di set che siano all'alltezza delle sue aspettative.

Proprio a causa di ciò, Fincher ha dichiarato a Variety: "Non so se ha senso continuare. Era uno spettacolo costoso. Aveva un pubblico molto appassionato, ma non abbiamo mai ottenuto i numeri che giustificassero il suo costo esoso".

Insomma il basso riscontro da parte del pubblico, ha fatto venir meno l'entusiasmo del regista che ha iniziato a dubitare della realizzazione di Mindhunter 3. Il regista come sappiamo è molto esigente e ha anche parlato della luna gestazione della stagione 2 causata anche dal licenziamento dello sceneggiatore: "Certamente avevamo bisogno di molto tempo. Avevamo moltissime cose da inserire, molti schemi e molti script e non so se sono pronto ad immergermi così tanto in una nuova stagione".

Insomma, nulla è più certo ormai e per scoprire come si evolveranno le cose, non ci resta che attendere.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3