Netflix

Mindhunter, la serie è troppo costosa e forse "non tornerà più": lo dice David Fincher

Mindhunter, la serie è troppo costosa e forse 'non tornerà più': lo dice David Fincher
di

Brutte notizie per tutti i fan di Mindhunter, la straordinaria serie crime Netflix sviluppata da David Fincher, perché proprio il regista e creatore dello show ha rivelato nel corso di una recente intervista per la promozione di Mank - atteso film della piattaforma - che molto probabilmente la serie non tornerà più.

Il problema sarebbero i costi elevati di produzione, che sarebbero arrivati a logorare psico-fisicamente lo stesso Fincher personalmente, dato il lievitare delle spese. Ha detto l'autore:

"Si tratta di una settimana lavorativa di 90 ore. Assorbe davvero tutto nella tua vita. Quando ho terminato la seconda stagione ero piuttosto esausto. Ho pensato subito 'non so se ho la forza di continuare con una terza stagione', e che probabilmente per me era finita lì. Per il pubblico che aveva, le visualizzazioni registrate, era uno show troppo costoso. Abbiamo terminato Mank e poi abbiamo pensato a come sviluppare una terza stagione ma non sarebbe possibile a un costo inferiore a quello della seconda. E a un certo punto devi essere realista che i dollari investiti vengano ripagati dalle visioni".

Alla fine Fincher si lascia anche andare a un commento emotivo: "Mindhunter ha significato davvero molto per me".

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti. Vi lasciamo alla recensione della seconda stagione di Mindhunter.

FONTE: Vulture
Quanto è interessante?
4