Marvel

Moon Knight, Ethan Hawke sincero:"Ho fatto la serie per mettere il cibo in tavola"

Moon Knight, Ethan Hawke sincero:'Ho fatto la serie per mettere il cibo in tavola'
di

È un periodo molto prolifico nella carriera di Ethan Hawke, con il debutto nel Marvel Cinematic Universe grazie alla serie Moon Knight e la regia del documentario The Last Movie Stars per HBO, sulla vita di Paul Newman e Joanne Woodward. Due progetti agli antipodi ma in qualche modo collegati, come racconta l'attore a Insider.

"Ricordo che ero seduto al tavolo da pranzo e mi era stata appena offerto Moon Knight e stavo cercando di decidere se farlo o meno. E mia figlia più piccola, Indiana, che all'epoca aveva 10 anni disse 'Bene, papà, cosa farebbe Paul [Newman]?'". Anche la figlia Maya ha spinto Ethan Hawke fuori dalla sua safe zone, come ha confessato l'attore tempo fa.

Profondamente grato a Paul Newman e Martin Scorsese, Ethan Hawke nell'intervista cita proprio la star di La stangata per raccontare per quale motivo ha deciso di accettare di recitare nel ruolo di Arthur Harrow.
"Penso che ammirasse i film di successo e i film sui supereroi, no?" ha dichiarato Hawke riferendosi a Paul Newman. Ecco perché l'attore spiega di aver scelto Moon Knight per motivi prettamente finanziari:"È ancora un lavoro, bisogna ancora mettere il cibo in tavola".

Hawke ha paragonato la sua scelta a quella che fece Newman per recitare in L'inferno di cristallo nel 1974, spiegando che grazie a quel film la star ottenne "dieci anni di libertà creativa. È stato intelligente nel farlo anche se non vale la pena ricordare quel film tra quelli lasciati in eredità".

Scoprite infine dove potremmo rivedere Marc Spector nell'MCU dopo quanto visto in Moon Knight.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
5