Marvel

Moon Knight, perché Steven può aiutare Marc a guarire affrontando il suo passato

Moon Knight, perché Steven può aiutare Marc a guarire affrontando il suo passato
di

Questa nuova fase del Marvel Cinematic Universe non si fa problemi ad affrontare i traumi: se WandaVision aveva esplorato gli stadi del lutto di Wanda Maximoff, nel suo penultimo episodio la miniserie Moon Knight ha affrontato il trauma che ha dato origine al disturbo dissociativo di Steven Grant/Marc Spector, interpretato da Oscar Isaac.

Quali meccanismi scattano quando dobbiamo affrontare il dolore e gli orrori della vita? E' questo il tema che fa da sfondo alle due serie del Marvel Cinematic Universe già citate.

In WandaVision, la Wanda di Elizabeth Olsen ha trasformato una piccola città di periferia in una piccola bolla felice dove vivere una vita di fantasia con Visione (Paul Bettany), prendendo in ostaggio tutti i residenti della zona. In Moon Knight, invece, il cervello di Marc lo protegge dai traumi del suo passato sviluppando un disturbo dissociativo che lo porta a vivere attraverso l'alter ego di Steven Grant. Ma per quanto l'inconscio di Marc possa provare a dimenticare e rimuovere, i ricordi non sono indelebili e riaffiorano nella sua versione dell'aldilà.

Nell'episodio 5 di Moon Knight Marc e Steven si ritrovano nella Duat, una sorta di aldilà della mitologia egizia che Marc si raffigura come un ospedale psichiatrico, dove la dea Taweret (Antonia Salib) affida loro il compito di affrontare i propri ricordi e mettere ordine.

Marc è riluttante, mentre Steven è curioso di scoprire ciò che Marc ha nascosto finora e ha bisogno di farlo per comprendere le ragioni della lotta interiore su chi di loro ha il controllo. Steven riesce nel suo intento, assistendo all'evento traumatico che ha segnato Marc Spector e il rapporto con sua madre, una situazione dalla quale è scaturito il disturbo dissociativo di cui soffre.

Marc è convinto di essere responsabile della morte del fratellino Randall e non ha avuto modo di affrontare quella perdita, né di essere guidato in questo dai suoi genitori. Avrebbe avuto bisogno di quell'empatia che è Steven per primo a dargli quando, guardandolo negli occhi, gli dice che la morte di Randall non è stata colpa sua.

Scoprendo la vera storia di Marc, Steven entra in contatto con la sua stessa storia, rendendosi conto di non essere l'identità primaria ma non solo: Steven Grant è il modo in cui il fratello minore di Marc, Randall, può continuare a vivere. Steven, come Randall, non riesce a vedere la rabbia della madre causata dal lutto, né può comprendere il dolore della separazione dalla propria famiglia: quando Marc affronta questi dolori, ecco che Steven prende il controllo, proteggendo l'altra parte di sé stesso dai traumi, come farebbe un fratello.

Moon Knight ci mostra un percorso di guarigione che potrebbe culminare con un lieto fine, stando a quanto ha anticipato Oscar Isaac nelle scorse settimane.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
3