Marvel

Ms. Marvel, l'autrice ammette: 'Ho temuto la rabbia dei fan per la questione dei poteri'

Ms. Marvel, l'autrice ammette: 'Ho temuto la rabbia dei fan per la questione dei poteri'
di

Quando si tratta di adattare un'opera per un diverso tipo di media il rischio, altissimo, è sempre quello di scontentare qualcuno: lo sa bene il team che ha lavorato su Ms. Marvel, che ha deciso di prendersi il rischio di far infuriare buona parte dei fan intervenendo in maniera massiccia sui superpoteri di Kamala Khan.

Mentre Iman Vellani parla del futuro di Ms. Marvel nell'MCU, dunque, ad affrontare la questione è proprio Sana Anamat, che della Ms. Marvel dei fumetti è stata co-creatrice: "Abbiamo cercato di infondere nella storia un diverso tipo di mitologia, legata sì al contesto più largo del Marvel Cinematic Universe, ma anche a una certa lore relativa alla mitologia islamica e asiatica. Il mio primo pensiero è stato: 'La gente si arrabbierà davvero per il fatto di aver cambiato i suoi superpoteri'" sono state le sue parole.

Anamat prosegue: "Lo show doveva trovare un equilibrio tra gli elementi che hanno reso unici i fumetti e un'evoluzione che ne facesse un adattamento valido. Questa è stata la prima sfida che Kevin [Feige] mi ha proposto. 'Pensi di riuscire ad adattarlo? Tu sei così addentro al fumetto, pensi di riuscire ad adattarlo?' Credo di aver accettato quella sfida pensando: 'Ok, la cosa che mi affascina di più di Kamala è la sua storia, il suo lignaggio.'"

Cosa ne pensate? Credete che abbia avuto senso stravolgere in questo modo i poteri di Kamala Khan? Diteci la vostra nei commenti! Vediamo, intanto, come sta andando Ms. Marvel su Rotten Tomatoes.

Quanto è interessante?
4