Netflix: 5 serie comedy da gustarsi in un weekend di risate

Netflix: 5 serie comedy da gustarsi in un weekend di risate
di

State navigando su Netflix e siete alla ricerca di qualcosa di leggero e divertente da guardare. L'enorme libreria di Netflix può intimidire, specialmente quando state cercando una buona commedia in mezzo a un mare di contenuti scadenti. Non temere, vi aiutiamo noi!

Di seguito trovate un breve elenco delle migliori commedie presenti su Netflix tra grandi capolavori e indie davvero interessanti.

  • Community

Uno dei migliori spettacoli comici del 21° secolo, Community è un prodotto di grande originalità ed emotività grazie al suo essere una meta sitcom che sfida qualsiasi facile classificazione e qualificazione. La storia racconta le vicende di un gruppo di strani studenti di Greendale, un college comunitario stravagante, che accrescono sempre di più il loro rapporto vivendo delle disavventure sempre più comiche. Su Netflix potete osservare tutte e sei le stagioni, quindi è il momento perfetto per recuperare il fatto di non averla mai vista (o riguardarla per l'ennesima volta).

  • New Girl

In parte Friends, in parte Happy Endings, ma tutte amalgamate alla perfezione. New Girl è una sitcom di grande pregio che racconta le avventure di un'insegnante insolita (Zooey Deschanel) che si trasferisce a Los Angeles e inizia a vivere con tre uomini. Ma rapidamente lo spettacolo si è trasformato in una commedia relazionale simile a Friends, completa di una propria volontà dettato da uno stile improvvisato che ha portato ad alcuni momenti iconici e unici.

  • Big Mouth

La commedia animata di Netflix Big Mouth è allo stesso tempo incredibilmente esplicita e incredibilmente dolce. Lo spettacolo è uno sguardo sfacciato alla vita da adolescente, con un focus particolare sui cambiamenti che si verificano all'inizio della pubertà. Liberamente ispirati dalle esperienze dei creatori dello spettacolo, i personaggi principali sono alunni di seconda media che lottano con tutto, dagli scatti di crescita all'eccitazione, con quest'ultima personificata dal "mostro dell'ormone" che arriva per guidarli attraverso la loro transizione verso la vita da adolescenti.

  • The Good Place

Provate a immaginare Lost come una sitcom, più profondità filosofica e molto più umorismo, ed ecco a voi The Good Place. La sitcom creata da Michael Schur è ambientata in un aldilà in cui Eleanor Shellstrop, una donna recentemente defunta che ha vissuto una vita egoistica e dispettosa, è finita per errore nel "buon posto". Con l'aiuto della sua anima gemella Chidi, cerca di imparare come essere una persona migliore mentre si osservano flashback sulla vita di Eleanor e sulle vite di coloro che la circondano. Nel frattempo, l'architetto del "buon posto", Michael, cerca di capire perché tutto in questa utopia sta andando in tilt. Una commedia davvero interessante e imperdibile.

  • Arrested Development

Indubbiamente una delle migliori sitcom mai realizzate, Arrested Development era molto in anticipo sui tempi quando ha debuttato nel 2003. Il suo arguto e ironico senso dell'umorismo ora si sente in sintonia con lo stato moderno del genere, ma all'epoca era incredibilmente diverso e ciò inizialmente portò a una cancellazione anticipata. Ma Netflix ha fatto rivivere la serie nel 2013 con risultati contrastanti, ma con la realizzazione di ben altre due stagioni fino alla quinta.

A proposito di Netflix, in questi giorni sta avendo luogo anche la Geeked Week dove verranno presentate molte novità sulla piattaforma streaming e tra queste c'è tantissimo hype per il lancio di The Cuphead Show, la serie tratta dal celebre videogioco che ricorda che ricorda i cartoni animati Flesicher degli anni '30. Ecco, infine, i 30 titoli da vedere su Netflix per celebrare il Pride Month.

Quanto è interessante?
1