Netflix prende le distanze dal binge watching. Vietato agli attori di parlarne

Netflix prende le distanze dal binge watching. Vietato agli attori di parlarne
di

Il fenomeno del binge watching è ormai sempre più popolare tra gli appassionati di serie tv. Per chi non lo conoscesse, un big watcher è un individuo che è solito guardare nell'arco di una sola sessione di visione una nuova serie tv, che spesso viene associato a Netflix.

Il motivo è da ricercare nel fatto che la piattaforma di streaming è solita pubblicare (almeno per le produzioni originali) le nuove stagioni delle serie tv in un'unica giornata.

A quanto pare però Netflix non sarebbe molto entusiasta di questa associazione. In un'intervista rilasciata per l'Empire Film Podcast, Guy Pearce ha affermato che Netflix gli ha fermamente vietato di usare il termine binge watching nel corso del tour promozionale tenuto per pubblicizzare la serie The Innocents.

La dichiarazione è arrivata al momento in cui il giornalista gli ha chiesto se la serie fosse adatta per una sessione di binge watching. A riguardo Pearce ha affermato che "non credo che a Netflix piaccia il termine", ma ha anche rivelato che anche agli altri membri del cast è stato "espressamente chiesto di non usarlo durante le interviste".

Secondo molti la scelta potrebbe anche essere ricercata nel fatto che la serie tv non si presta alle vere e proprie maratone di visione, ma una ricerca condotta da Engadget su Twitter ha rivelato che nel corso dell'ultimo anno i gestori della pagina social di Netflix hanno drasticamente ridotto l'utilizzo dell'espressione.

E' quindi probabile che la società voglia prendere le distanze da un termine che ha una connotazione negativa per la salute, come fatto anche da altre compagnie.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
6

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.