Netflix, Ted Sarandos conferma: "Se abbiamo cancellato 1899 è perché non aveva successo"

Netflix, Ted Sarandos conferma: 'Se abbiamo cancellato 1899 è perché non aveva successo'
di

In un'intervista rilasciata a Bloomberg, i presidenti Netflix Ted Sarandos e Greg Peters sono stati interpellati in merito alle polemiche dei fan circa le recenti cancellazioni operate dal colosso. Sarandos ha ribadito che l'unico motivo per cui uno show Netflix viene cancellato è legato esclusivamente alle scarse visualizzazioni generate.

"Molte di queste serie hanno buone intenzioni, ma si rivolgono a un pubblico molto piccolo e con un budget molto elevato", ha detto. "La chiave è che bisogna essere in grado di parlare a un pubblico piccolo con un budget piccolo e a un pubblico grande con un budget grande. Se lo fai bene, puoi farlo per sempre". Negli ultimi tempi il servizio di streaming ha scelto di non rinnovare diversi show, tra cui il dramma fantasy Warrior Nun, la sit-com animata Inside Job, la serie di fantascienza tedesca 1899 e l'horror Resident Evil, scatenando le critiche degli spettatori sui social media.

Sarandos ha continuato sottolineando che Squid Game è un esempio di show di successo: la serie drammatica sudcoreana è diventata un fenomeno internazionale grazie al solo passaparola. "È molto raro che una serie coreana come Squid Game abbia un successo così globale", ha dichiarato. "Nel giro di 30 ore, il mondo stava guardando Squid Game senza alcun intervento da parte nostra che cercasse di commercializzare Squid Game nel mondo".

Poco dopo la sua uscita, la prima stagione di Squid Game è diventata la più popolare di sempre tra le serie televisive in streaming. La serie rimane il programma più popolare di Netflix, con una stima di 1,65 miliardi di ore guardate nei primi 28 giorni dalla sua uscita. Squid Game è stata infatti rinnovata per una seconda stagione. "Abbiamo appena iniziato a far sì che Squid Game non sia una cosa insolita, ma qualcosa che accade letteralmente ogni settimana", ha detto Peters.

Sarandos ha anche descritto ciò che gli show devono fare per avere successo, affermando che Netflix si rivolge a un'ampia base di pubblico con gusti diversi, offrendo una varietà di intrattenimento. "Siamo in parti uguali HBO, AMC, FX, Food Network, HGTV e Comedy Central", ha detto. "Una volta bisognava cercare tra 500 canali via cavo per trovarli tutti, mentre ora si trovano su Netflix. La misura della qualità è: se amate un dating show, fatelo bello come The Ultimatum, fatelo bello come Love is Blind. Non c'è alcuna differenza in termini di qualità televisiva in ciascuno di questi generi, purché siano ben eseguiti".

FONTE: Bloomberg
Quanto è interessante?
4