Il nuovo spin-off di The Walking Dead sarà un racconto di formazione 'unico'

Il nuovo spin-off di The Walking Dead sarà un racconto di formazione 'unico'
di

Il secondo spin-off di The Walking Dead è ancora senza un titolo ufficiale, ma già si è mostrato brevemente nel primo trailer ufficiale . Ma c'è davvero bisogno di esplorare ancora questo universo narrativo? Secondo Scott M. Gimple , ci sono delle buone ragione e ha provato a spiegarle.

Il motivo principale è che la nuova serie sarà un racconto di formazione dai caratteri unici, forniti proprio dall'ambientazione e dalla presenza di alcuni obiettivi. Gimple ha raccontato a Deadline: "questi ragazzi sono diversi rispetto a quanto visto in passato", perché sono cresciuti in un contesto post-apocalittico, ma anche in sicurezza, per quanto relativa. "Sono consapevoli del mondo e dei walkers, ma sono cresciuti dietro le mura e non vanno affrontando pericoli. Hanno avuto un'esperienza protetta". Ma i protagonisti dovranno imparare ad affrontare questo mondo da cui sono stati tenuti al riparo.

Le cose, infatti, cambieranno quando questi ragazzi si avventureranno per la prima volta nel mondo esterno e si troveranno faccia a faccia con uno zombie. "Sanno quanto è pericoloso il mondo esterno, ma non sono dei sopravvissuti temprati dalle esperienze. Sono come chi ha guardato lo show per anni, ma ora viene catapultato in quel mondo".

Uno degli obiettivi principali, inoltre, è evitare di essere ripetitivi e di proporre qualcosa troppo simile a TWD o a Fear The Walking Dead. "Vogliamo distinguerci. Ora che iniziano a espandere il mondo di The Walking Dead, ogni prodotto deve avere la propria atmosfera, la propria voce".
Gimple ha infatti annunciato che verranno create nuove miniserie dalla durata variabile e che arricchiranno l'universo narrativo.

Il secondo spin-off di The Walking Dead è previsto per la primavera del 2020 e andrà in onda su AMC. In Italia sarà disponibile su Amazon Prime Video.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
1