Orlando Jones non è stato licenziato da American Gods per ragioni razziali, conferma Starz

Orlando Jones non è stato licenziato da American Gods per ragioni razziali, conferma Starz
di

Jeffrey Hirsh, presidente e CEO di Starz, casa produttrice di American Gods, torna a parlare della spinosa questione riguardante il licenziamento di Orlando Jones, spiegando che le scelte che hanno portato all’eliminazione del personaggio di Mr. Jones sono state puramente narrative.

Ad aver acceso il dibattito in casa Starz era stato lo stesso Orlando Jones, attore di colore che ha interpretato il dio Mr.Nancy nella serie, personaggio simbolo dell’animismo africano. L’attore si era sfogato sui social pubblicando un video dopo il licenziamento da American Gods e incolpando l’azienda e soprattutto il nuovo showrunner Charles Eglee per non aver voluto portare avanti il suo personaggio.

Il presidente Hirsh, attraverso Variety, ha fatto sapere che l’unica ragione dietro all’eliminazione di Mr. Jones è stata la volontà di seguire un’altra strada a livello narrativo. Ha inoltre definito Jones un attore tremendamente bravo nel suo mestiere, ricordando a tutti che American Gods è una serie che tiene in gran considerazione le diversità etniche. Che le sue siano parole di circostanza? Oppure Jones ha davvero esagerato?

Precedenti motivazioni per il licenziamento si basavano inoltre sul volersi concentrare su una parte del romanzo di Gaiman (dal quale è tratta la serie) in cui Mr. Nancy non aveva un ruolo fondamentale. Molti fan si sono schierati subito con l'attore di American Gods, dichiarando di voler smettere di guardare la serie a causa delle vicende.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
2