Peaky Blinders, per Cillian Murphy fu decisivo un messaggio? 'Ricorda che sono un attore'

Peaky Blinders, per Cillian Murphy fu decisivo un messaggio? 'Ricorda che sono un attore'
di

Prima di Oppenheimer e probabilmente più delle sue apparizioni sul grande schermo precedenti all'ultimo film di Nolan, a segnare la carriera di Cillian Murphy è stata Peaky Blinders: la serie britannica ha permesso all'attore di farsi notare nei panni di Thomas Shelby, ruolo che forse non fu, inizialmente, ritenuto proprio adatto a lui.

A parlarne è stato proprio l'attore candidato all'Oscar come Miglior attore protagonista, che qualche giorno dopo l'arresto del collega Paul Anderson ha ricordato i momenti successivi al provino per vestire i panni del protagonista di quella che sarebbe poi diventata una delle serie più apprezzate dell'ultimo decennio.

"Fisicamente parlando io non ero la scelta più ovvia. Non so se avessi effettivamente convinto Stephen durante il mio provino, ma poco dopo gli mandai un messaggio dicendogli: 'Ricordati che sono un attore'. E ci credo davvero. Credo che come attore uno dei tuoi doveri sia riuscire a trasformarti in qualunque cosa la tua parte richieda" sono state le parole di Murphy.

Che sia stato o meno quel messaggio a decidere le sorti della carriera del buon Cillian e, ovviamente, dell'intera Peaky Blinders non possiamo saperlo: certo è, però, che sarebbe stato davvero un gran peccato perderci la sua maestosa interpretazione! E voi, credete sia stata la scelta giusta? Fatecelo sapere nei commenti!