Peaky Blinders: la produzione posticipa le riprese per l'emergenza Coronavirus

Peaky Blinders: la produzione posticipa le riprese per l'emergenza Coronavirus
di

Anche Peaky Blinders si ferma. Come per tante altre produzioni cinematografiche e televisive, anche la serie con Cillian Murphy - insieme a Line of Duty - è stata costretta a interrompere le riprese a causa della pandemia globale del Coronavirus. La decisione è arrivata in una dichiarazione congiunta di entrambi gli show, spiegando le motivazioni.

Un portavoce della BBC ha dichiarato proprio nelle scorse ore:"Alla luce della diffusione del COVID-19, dopo molte considerazioni, i produttori - Caryn Mandabach Productions e Tiger Aspect Productions - della sesta stagione di Peaky Blinders hanno posticipato le riprese e World Productions della sesta stagione di Line of Duty ha sospeso le riprese, con l'approvazione e il sostegno di BBC".

Il portavoce prosegue:"Continueremo a rivedere tutte le produzioni caso per caso e continueremo a seguire le ultime notizie e i consigli del Foreign Office, World Health Organization e Public Health England".
La notizia fa seguito ad una serie di cancellazioni che hanno coinvolto diverse produzioni cinematografiche e televisive in tutto il mondo.
Tra i ritardi di alto profilo, il posticipo dell'uscita di No Time To Die e lo slittamento dell'uscita di Fast & Furious 9 - The Fast Saga.
Peaky Blinders era entrata in pre-produzione ad inizio gennaio e ora purtroppo deve interrompere la lavorazione a causa di questa pandemia che sta provocando anche diversi danni economici in vari settori.

Quanto è interessante?
1