Perché i personaggi della Casa di Carta hanno nomi di città?

Perché i personaggi della Casa di Carta hanno nomi di città?
di

I fan non vedono l'ora di scoprire cosa succederà nella quinta parte de La casa di carta, che porterà a conclusione le vicende del Professore e della sua banda. Mentre continuano a uscire foto dal set de La casa di carta 5, da tempo è emersa una teoria che vorrebbe il clamoroso ritorno di un personaggio ne La casa de papel 5.

Nell'attesa di scoprire come finirà la rapina al Banco de España, sulle nostre pagine abbiamo scritto alcuni approfondimenti per arrivare preparati alla quinta parte della serie, come per esempio la classifica dei personaggi della banda ne La casa di carta, e l'incredibile storia che ha ispirato le vicende de LCDP. Oggi, invece, cercheremo di rispondere a una domanda che in molti si pongono da sempre: come mai i personaggi della serie hanno nomi di città? Da che cosa derivano gli iconici nomi di Tokyo, Rio, e di tutti gli altri?

Cerchiamo di fare chiarezza. Come al solito, è importante distinguere tra le origini "del set" e quelle narrative. Potrebbe sorprendere, ma l'idea di utilizzare i nomi di città per lo show è nata in maniera del tutto casuale. Infatti, il creatore della serie Álex Pina ha dichiarato in un'intervista a Lifestyle Magazine:

"Avevamo diverse idee, e chiamarli [i personaggi della banda, ndr] con i nomi dei pianeti era una di queste idee. Poi, un giorno, qualcuno si era presentato sul set con una maglietta che riportava la scritta "Tokyo", ed è così che è iniziato tutto. Provate a immaginare se avessimo tenuto i nomi dei pianeti e i personaggi de La casa di carta si fossero chiamati Urano, Mercurio e Giove!"

Per quanto riguarda le origini narrative, invece, non esiste una risposta certa. È sicuro che il Professore (interpretato nello show da Álvaro Morte) abbia deciso di affidare ai personaggi un nome in codice per rendere difficile la loro identificazione. Difficile da dire anche come sono state scelte le varie città: se per esempio Stoccolma (Esther Acebo) si chiama così perché si suppone abbia sofferto della famosa sindrome di Stoccolma, per altri personaggi è molto meno chiara l'origine. Speriamo che la quinta parte possa rispondere a uno dei quesiti rimasti irrisposti.

E voi cosa ne pensate? Conoscevate l'origine dei nomi dei personaggi de La casa di carta? Fatecelo sapere con un commento nello spazio dedicato!

Quanto è interessante?
4