Phoebe Dynevor, la star di Bridgerton si lamenta: "Ci sono più ruoli per gli uomini"

Phoebe Dynevor, la star di Bridgerton si lamenta: 'Ci sono più ruoli per gli uomini'
di

Phoebe Dynevor, star di Bridgerton, denuncia la disparità di genereche regna a Hollywood: in un'intervista con The Evening Standard l'interprete di Daphne ammette di non aver trovato dei ruoli femminili all'altezza.

"Ho letto alcune sceneggiature molto belle di recente. Probabilmente non dovrei dirlo, ma non ci sono ancora così tante parti. C'è così tanto spazio per gli attori...ci sono molti ruoli per loro. E sono tutti molto bravi. Sono giovani uomini molto talentuosi e non smettono di lavorare, buon per loro. Però quando penso alle ragazze della mia età...c'è molto più spazio per gli uomini e non c'è abbastanza spazio per noi. È un periodo fantastico per le donne più grandi, il che è meraviglioso, e c'è molto materiale per gli uomini giovani, ma non c'è molto per le attrici che conoscono nella mia fascia d'età" ha dichiarato Dynevor. L'attrice spera di poter iniziare a lavorare come produttrice per poter creare dei ruoli adatti alle giovani interpreti come lei: "Vorrei iniziare a produrre. Vorrei creare il materiale che manca in questo momento. Non so quando succederà, ma è un mio sogno".

Dynevor, che prima di Bridgerton stava per lasciare Hollywood, non è l'unica artista a parlare di questo problema: Greta Lee, protagonista di Past Lives di Celine Song, ha parlato del motivo che ha spinto Margot Robbie a fondare la sua compagnia di produzione, LuckyChap. "Gli uomini hanno sempre le parti migliori nelle sceneggiature" ha rivelato Lee. La stessa Robbie lo ha confermato: "Ogni volta che li leggo, sono tipo "Ah, ma il ruolo maschile...". Ma a questo punto ero tipo "no, dobbiamo fare in modo che leggendo il ruolo femminile la reazione sia "Ha le scene migliori. Ha tutti i momenti migliori". Quando uscirà la terza stagione di Bridgerton? Qui potete trovare la data d'uscita di Bridgerton 3.