Pierluigi Diaco si commuove ad Io e Te: "Mia Martini fu vittima di un'infamia tremenda"

Pierluigi Diaco si commuove ad Io e Te: 'Mia Martini fu vittima di un'infamia tremenda'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nella puntata odierna di Io e Te, nel corso di un'accorata intervista con Red Canzian, Pierluigi Diaco si commuove per il tristissimo trattamento riservato a Mia Martini invitando pubblico di Raiuno a non rivolgere mai agli altri le terribili accuse che le furono rivolte.

In molti dicevano che la straordinaria Mimì portasse sfortuna, ciò ha provocato un suo allontanamento dal mondo della TV e della musica. L'ex membro dei Pooh ha detto:

"Ho amato molto Mimì perché era una persona meravigliosa. Durante Papapveri e paperi, il programma televisivo che presentavano Pippo Baudo e Giancarlo Magalli e avevo un ricordo amaro di quel finale di puntata. Ho rivisto quel video ed è esattamente andata come ricordavo. Alla fine, siamo tutti fuori per cantare e avviene naturalmente un allontanamento da Mimì. L’unico perché io e lei siamo stati molto legati e molto amici, ho cantato abbracciato a lei e lei mi ha detto: vieni almeno tu”.

In risposta a queste parole un Diaco commosso dice: "L’infamia di cui è stata vittima è la peggiore che si possa ricevere ed è l’infamia da cui non ci si può difendere. Io lo voglio dire guardando dritto negli occhi di chi ci sta guardando in questo momento. Non vi permettete mai, non ci permettiamo mai di dire a qualcuno quello che è stato detto a Mia Martini".

E aggiunge: "E’ un’infamia incredibile, è un’infamia che uccide la dignità dell’altro. Non lo facciamo mai e se sentite qualcosa del genere nel vostro gruppo di amici, nel vostro gruppo di conoscenti, incazzatevi e difendete la persona che è destinataria di un’infamia come questa".

Un'intervista molto commovente quella condotta da Diaco dopo i momenti difficili vissuti di recente in studio. É ormai certo che non vedremo Diaco nella prossima stagione televisiva, Io e Te non farà infatti parte dei prossimi palinsesti Rai.

Quanto è interessante?
4