Poker Face, Rian Johnson sul format della sua serie: "Saprete subito chi è l'assassino"

Poker Face, Rian Johnson sul format della sua serie: 'Saprete subito chi è l'assassino'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Con il debutto fissato tra un paio di giorni sulla piattaforma Peacock, Rian Johnson ha concesso un'approfondita intervista all'Hollywood Reporter in cui ha discusso del suo nuovo progetto, la serie limitata Poker Face, che avrà per protagonista Natasha Lyonne, star di Russian Doll. Il regista ha rivelato che il suo nuovo show ha un format unico.

A quanto pare, Poker Face presenterà un caso di indagine diverso in ogni episodio, in stile "il caso della settimana" come erano composti gli episodi delle vecchie serie televisive anni '70 e '80.

Johnson ha spiegato la differenza tra il suo show, in cui Natasha Lyonne (Russian Doll) è una "macchina della verità umana" di nome Charlie Cale, e il suo recente film Glass Onion: Knives Out. Nello specifico, il regista ha descritto Poker Face come un "howcatchem", reso famoso dalla serie Colombo, in cui l'apertura dell'episodio mostrava già chi fosse l'assassino che commetteva il crimine.

"Non è che ci saranno otto sospetti di cui dobbiamo occuparci in quest'ora di televisione", ha spiegato Johnson. "Possiamo davvero dedicare la storia all'assassino e alla vittima, in senso secondario. Possono davvero essere i padroni dell'episodio".

Il format "howcatchem" è anche chiamato detective story rovesciata, l'opposto del "whodunit" di Knives Out per essere chiari, in cui il pubblico scopre cosa è successo insieme al detective. In un "howcatchem", l'attenzione si concentra sulla battaglia di ingegno tra il detective e l'assassino.

"E credo che avendo una sceneggiatura con queste caratteristiche si abbiano molte più possibilità di ottenere una star in quel ruolo", ha continuato Johnson. "Non abbiamo nessun cameo di Janet Leigh. Non abbiamo una grande star che muore dopo 10 minuti - beh, ne abbiamo un paio, credo. Ma per la maggior parte, si riconoscerà subito nell'episodio chi ci sarà a condurlo, e abbiamo cercato di avere qualcuno che il pubblico avrebbe riconosciuto in quella parte".

I primi quattro episodi di Poker Face debutteranno su Peacock il 26 gennaio (avete già visto il trailer ufficiale di Poker Face?), mentre gli altri sei usciranno successivamente a cadenza settimanale. Sebbene lo show sia attualmente composto da una sola stagione, Johnson ha ammesso di sperare che la Charlie Cale di Lyonne rimanga in scena tanto a lungo quanto l'eroina di Angela Lansbury, Jessica Fletcher, ne La signora in giallo.

"Io e Natasha continuiamo a dirci che invecchieremo con questa serie", ha detto Johnson. "Posso immaginarla diventare la nuova Jessica Fletcher. E ne sarei entusiasta. Ma vedremo. Ho imparato a ripetermi: 'un passo alla volta'. Prima mandiamolo in onda e vediamo se la gente lo guarderà. Ma sicuramente è una serie costruita per poter continuare ad andare avanti per anni".

In una precedente intervista, Rian Johnson ha spiegato perché ha scelto proprio Natasha Lyonne come protagonista.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
0