INFORMAZIONI SCHEDA
di

The Cuphead Show è stato annunciato da Netflix poche ore fa e grazie alla prontezza di IGN America possiamo riportarvi già i primi dettagli sullo stile e sulla trama della già attesissima trasposizione animata del videogioco Cuphead di MDHR, pubblicato nel 2017 e creato dai fratelli Chad e Jared Moldenhauer.

Incuriosito infatti dall'annuncio, IGN ha contattato telefonicamente i creatori, chiedendo qualche delucidazione sullo stile animato che avrà il progetto e altre curiosità. Prima di tutto, è importante sottolineare che The Cuphead Show è davvero alla fasi iniziali dello sviluppo, il che significa che potrebbero passare molti mesi prima di conoscere una data d'uscita ufficiale e poter dare un'occhiata a del materiale foto o video.

Detto questo, Chad Moldenhauer ha dichiarato sullo stile animato: "Non ci lavoreremo noi all'animazione, altrimenti non uscirebbe mai", scherza il creatore: "L'obiettivo attuale è quello di restare il più lontani possibile dall'animazione guidata dal computer. L'idea è quella che ogni frame venga disegnato a mano, anche se non su carta. Sarà disegnato a mano ma digitalmente. In Tradigital".

Approfondendo poi i toni da commedia annunciati da Netflix, i fratelli Moldenhaur hanno specificato: "È sicuramente un prodotto adatto ai bambini ma anche ricco di battute e idee che gli adulti trovano divertenti e che richiamano l'attenzione di un ampio pubblico. Possiamo assicurarvi che gli showrunner della serie stanno mirando allo stesso tipo di atmosfere viste nel videogioco. Prenderanno quelle idee e le espanderanno".

Sulla trama, poi, Chad Moldenhauer rivela che The Cuphead Show non sarà un re-tell del videogioco, il che significa che non vedremo Cuphead e il fratello Mugman alle prese con il patto stipulato con il Diavolo o almeno non nel modo narrato nell'opera originale: "Onestamente non conosciamo ancora la trama ma posso dirvi che non sarà un re-tell del videogioco. Si esploreranno molte più cose, dinamiche e vicende, e non soltanto la disavventura dei fratelli con il Diavolo".

A tal proposito, Jared Moldenhauer ha aggiunto: "Il videogioco ha raccontato la sua storia, mentre la serie racconterà la proprio, nuova e originale. Vedetelo come il cartone di Topolino: in ogni episodio, il protagonista è un pilota, un venditore di hot dog o un musicista. Non c'è proprio l'intenzione che il videogioco e il cartoon debbano seguire la stessa storyline".

Cosa ne pensate?

FONTE: IGN
Quanto è interessante?
6