Il problema dei 3 corpi spiegato bene: cosa significano le scene del videogioco?

Il problema dei 3 corpi spiegato bene: cosa significano le scene del videogioco?
di

Dopo avervi spiegato il significato del countdown ne Il problema dei 3 corpi, ci soffermiamo adesso su un altro elemento di fondamentale importanza all’interno della narrazione della serie: il misterioso videogioco con cui si cimentano alcuni dei protagonisti. Attenzione, da questo momento seguiranno spoiler.

La prima ad averci a che fare è Jin, cui viene consegnato lo strano visore un tempo appartenuto a Vera. Dopo averlo indossato, la giocatrice si ritrova catapultata in una realtà virtuale. Qui viene illustrato il famigerato problema dei 3 corpi: il pianeta natale dei San-ti si trova infatti all’interno di un sistema solare instabile: la presenza di tre soli rende il destino del pianeta incerto, imprevedibile (cioè variabile a seconda della sua distanza da uno dei tre soli) e caratterizzato da un’alternanza tra Ere stabili, dove la civiltà può prosperare in relativa tranquillità, ed Ere caotiche, dove regnano morte e distruzione. La realtà virtuale permette agli umani anche di venire a conoscenza di una particolare abilità della popolazione aliena: disidratarsi durante un’epoca instabile e salvarsi così dal calore generato da uno dei tre soli.

Scopo del gioco, come rivelato dai personaggi non giocanti che lo popolano (dall’aspetto umano ma, in realtà, proiezioni degli alieni stessi), è “risolvere l’enigma di questo mondo”. In altre parole, il videogioco è stato creato dai San-ti con una doppia finalità: mostrare agli umani il problema impossibile che affligge la loro civiltà e, allo stesso tempo, sfidarli a risolverlo. Con l'avanzare dei livelli, infatti, la storia dei San-ti diventa progressivamente più chiara: il videogioco non è altro che una dimostrazione iper-realistica di come il problema dei 3 corpi sia impossibile da risolvere, pur con tutto l’impegno messo in campo dal giocatore umano di turno (ad essere “reclutati” per il gioco non sono persone qualsiasi, ma scienziati altamente qualificati, individuati dagli alieni con l’aiuto del complice umano Mark Evans). Per scoprire in che modo gli umani proveranno a venire a capo di una situazione tanto complessa e pericolosa, potete dare un’occhiata a quella che (sulla base di quanto narrato da Cixin Liu nei suoi romanzi) probabilmente sarà la trama della seconda stagione de Il Problema dei 3 Corpi.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi