Project Nemesis: una nuova serie fra kaiju e noir, dal regista di John Wick

Project Nemesis: una nuova serie fra kaiju e noir, dal regista di John Wick
di

Di trame come quella di Project Nemesis, primo romanzo della saga letteraria di Jeremy Robinson, se ne sono viste poche. Solo la storia di un kaiju? No! Perché il suo DNA fonde quello della dea greca della vendetta e quello di una bambina brutalmente assassinata, in cerca del suo assassino. La dirigerà il regista di John Wick.

Solo pochi giorni fa Chad Stahelski aveva anticipato i contorni del quarto e ultimo capitolo di John Wick, di cui è stato storico co-regista. Ora, Deadline ci informa che il cineasta dell’action thriller è stato chiamato a condrurre un nuovo, interessantissimo progetto per il piccolo schermo in cui rivestirà i ruoli di regista e produttore esecutivo. Si tratta di Project Nemesis, primo capitolo della fortunatissima saga di romanzi di Jeremy Robinson nota come The Nemesis Saga, pubblicata a partire dal 2012 per un totale di sei romanzi. Si tratta di una storia folle, che unisce il classico action movie incentrato sui kaiju con un revenge movie dai toni noir.

Adattato anche in una serie di fumetti da American Gothic Press, Project Nemesis racconta una storia di kaiju dal taglio unico: il DNA di Nemesis, la dea greca della vendetta, è combinato con quello di Maigo, una bambina che fu brutalmente assassinata. Il risultato dell'unione è un furioso e gigantesco mostro che cerca l'assassino di Maigo attraverso gli Stati Uniti nordorientali, distruggendo ogni cosa lungo il suo cammino. La serie sarà prodotta da Sony TV e Original Film. Potete trovare di seguito una sinossi più approfondita, assieme allo spettro di personaggi che troveremo nell’adattamento.

Jon Hudson, investigatore capo del Fusion Center-P del Dipartimento della Sicurezza Interna, pensa che il suo lavoro sia uno scherzo. Mentre altri centri di fusione si concentrano sulla lotta contro l'attività terroristica, la divisione di Hudson ha il compito di gestire le minacce paranormali alla sicurezza nazionale, ma finora non se n’è verificata nessuna. Quando l'ennesimo avvistamento del Sasquatch porta a una struttura di ricerca travestita da sito missilistico Nike, abbandonato nei boschi del Maine, il lavoro di Hudson diventa mortalmente serio. Hudson e lo sceriffo locale, Ashley Collins, si trovano improvvisamente in fuga da una spietata ex squadra di sicurezza delle forze speciali, ma la minaccia umana è di breve durata poiché qualcosa di molto più terribile distrugge la struttura e si dirige verso le città, lasciando solo un solo indizio dietro di sé, un nome scarabocchiato nel sangue: Nemesis.

Hudson dovrà inseguire la creatura, tenta di scoprire i segreti aziendali dietro la sua creazione e perché diversi indizi portano a una ragazzina assassinata di nome Maigo. Ma mentre il conteggio dei corpi esplode, insieme alle dimensioni del mostro, diventa subito chiaro che nientemeno che una risposta militare completa può rallentare i progressi di Nemesis. Coordinandosi con ogni ramo dell'esercito americano, Hudson cerca contemporaneamente indizi sulle origini e le motivazioni di Nemesis e guida il contrattacco che si spera fermerà il mostro prima che raggiunga Boston e il suo milione di residenti. I presupposti sembrano ottimi, soprattutto dopo il lavoro egregio fatto da Stahelski con la trilogia ormai cult di John Wick.

Quanto è interessante?
3