Nella prossima stagione di The Handmaid's Tale "si scatenerà l'inferno"

Nella prossima stagione di The Handmaid's Tale 'si scatenerà l'inferno'
di

Dopo il drammatico finale della terza stagione di The Handmaid's Tale, lo showrunner Bruce Miller lascia intendere che la quarta sarà ancora più intensa e spietata, promettendo che il pubblico vedrà "scatenarsi l'inferno".

Le ultime scene della serie Hulu basata sul romanzo distopico di Margaret Atwood hanno visto June (Elisabeth Moss) passare da schiava a combattente per la libertà accoltellando a morte l'Alto Comandante Winslow (Christopher Meloni)e aiutando più di un centinaio di bambini a fuggire da Gilead verso il Canada.

In un'intervista concessa a Harper's Bazaar, Miller ha spiegato in parte i programmi per la quarta stagione. "Non riesco a immaginare come possa non scatenarsi l'inferno" ha detto. "Gilead pensa a quelli come ai suoi figli, la risorsa più preziosa del mondo. Mi chiedo anche come farà Gilead ad affrontare la situazione. Quanto debole ti fa sentire il non riuscire nemmeno a tener traccia di, probabilmente, 165 bambini?"

Bruce Miller ha poi continuato: "Ogni volta che pensiamo a Gilead e a come si comporterebbe il suo governo, iniziamo conversazioni con le Nazioni Unite su come vengono prese le decisioni in quegli Stati totalitari che controllano tutte le informazioni che escono. Iniziamo parlando con persone che conoscono la risposta a queste domande, e poi cerchiamo di metterle giù in forma di fiction."

Bruce Miller ha recentemente parlato anche delle differenze col romanzo The Handmaid's Tale, mentre Joseph Fiennes ha rivelato di essersi opposto a una scena brutale.

Quanto è interessante?
1