Netflix

Resident Evil, Andrew Dabb:"Vi spiego come la serie Netflix si collega ai videogiochi"

Resident Evil, Andrew Dabb:'Vi spiego come la serie Netflix si collega ai videogiochi'
di

Andrew Dabb, creatore della serie Netflix, Resident Evil, ha spiegato in che modo lo show tv si collegherà ai videogiochi sui quali è basato. Resident Evil sarà ambientata in due linee temporali, il 2022 e il 2036 e la trama ruoterà attorno alle due gemelle Jade e Billie, che si trasferiscono a New Raccoon City con il padre.

Mentre gli oscuri segreti del genitore, Albert Wesker, iniziano a prendere forma, il mondo ancora una volta soccombe agli oscuri esperimenti dell'Umbrella Corporation; Jade e Billie dovranno combattere per la sopravvivenza in un nuovo e pericoloso pianeta. Per scoprire le prime immagini recuperate il trailer di Resident Evil, la serie in arrivo il 14 luglio.

Andrew Dabb è stato intervistato da Entertainment Weekly e ha spiegato l'interazione dello show con i videogiochi Capcom:"I giochi sono la nostra backstory. Tutto ciò che accade nei giochi esiste in quel mondo. Potremmo non arrivare a Resident Evil Village prima della stagione 5 ma è nel nostro mondo. Mentre andiamo avanti e parliamo di script per la stagione 2, Village è una risorsa dalla quale possiamo attingere".
Sinora gli adattamenti dei videogiochi di Resident Evil hanno avuto un'accoglienza divisiva da critica e pubblico. I film con Milla Jovovich si allontanano molto dal materiale originale mentre il recente Welcome to Raccoon City ha combinato diversi elementi originali con altri presi dai giochi.

La star di Charlie's Angels, Ella Balinska, guida il cast insieme a Tamara Smart, Siena Agudong, Adeline Rudolph e Lance Reddick nei panni di Albert Wesker. A fine novembre 2021 venne ufficializzato che Resident Evil debutterà nel 2022, pronta ad incollare i fan allo schermo.

FONTE: Screenrant
Quanto è interessante?
2