Rick and Morty 4 e quel commovente cameo nel finale di stagione: ecco di chi si tratta

Rick and Morty 4 e quel commovente cameo nel finale di stagione: ecco di chi si tratta
di

Con la sua quarta stagione, Rick and Morty di Adult Swim ha confermato di non essere uno show propriamente sentimentale. Sicuramente non il più sentimentale tra i prodotti d'animazione. Anzi, tra un paio di draghi edonisti e tutto ciò che Jerry è riuscito a vedere nella mente del Talking Cat, il livello di nichilismo è schizzato alle stelle.

Nel penultimo episodio è persino morto un Dio spaziale, ma tutto questo non ha impedito al finale della quarta stagione della serie di cambiare un po' le carte in tavola, arrivando a smuovere qualche corda e toccare un po' di vibrazioni sentimentali. In breve, Rick ha perso il rispetto di tutta la sua famiglia, e gli Smith (inclusa la Beth Spaziale) non sembrano esattamente in grado di prendersi cura di loro stessi con Rick che si sta intromettendo in tutto il grande calvario di cloni e affini.

Nel finale Rick è praticamente da solo (gli fa compagnia una Phoenix Person) nel garage, mentre ascolta una canzone particolarmente triste e rimugina sugli errori che ha commesso. La stagione si chiude così, prima che Jerry arriva a dare un tocco esilarante al tutto scagliando un camion della spazzatura invisibile nella scena post-credit, dove, sullo sfondo, c'è un commovente cameo, la parte sentimentale di cui parlavamo.

Si tratta di una versione animata in stile Rick and Morty del produttore J. Michael "Mike" Mendel, grande amico e collega di Justin Roiland scomparso per cause naturali il 22 settembre 2019, due giorni prima del suo 55° compleanno. Non è la prima volta che Roiland e gli altri artisti hanno dedicato a Mendel un omaggio, dato che già nella prima parte della quarta stagione c'era uno spezzono che si concludeva con una sua versione animata e la scritta "in loving memory".

Avete visto Rick and Morty 4? Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti. Intanto vi lasciamo al first look di Rick and Morty 4.

FONTE: DS
Quanto è interessante?
1