Rick and Morty rispetta la regola della Sitcom di BoJack Horseman? Scopriamolo insieme

Rick and Morty rispetta la regola della Sitcom di BoJack Horseman? Scopriamolo insieme
di

Come ha brillantemente sottolineato BoJack Horseman nell'episodio "Free Churro" dell'omonima serie animata Netflix, "la prima regola di una sitcom è che le cose non possono cambiare e che le persone non possono essere felici", il che significa che la storia e gli intrecci devono continuamente reimpostarsi per sopravvivere alle stagioni.

Se prendiamo questa interessante regola per vera, notiamo come Rick and Morty di Adult Swim, arrivato alla sua quarta stagione, abbia rispettato di anno in anno il criterio per essere identificata come sitcom, e questo a prescindere - sempre per regola - dagli eventi che si sono succeduti nel corso delle stagioni. Anche se ad esempio Rick è finito in prigione nel passato, le cose sono tornate alla normalità abbastanza velocemente, e questo per una questione di reimpostazione.

Quello che la serie di Dan Harmon e Justin Roiland sta facendo nel corso del nuovo arco di episodi è però qualcosa che la eleva rispetto ad altre sitcom animate, perché aggiunge conseguenze reali modificando diversi aspetti dello status quo narrativo. Cosa in verità non del tutto nuova all'interno dello show, e questo già dalla prima stagione, anche se adesso le cose si sono fatte più incisive, se vogliamo.

C'è una sistematica evoluzione caratteriale e tematica che modifica lentamente ma irreparabilmente l'armonia dei personaggi, delle loro storie e delle loro relazioni, e questo nonostante si rispetti quasi pedissequamente il modello narrativo di Free Churro: tutto resta sostanzialmente uguale e nessuno è realmente felice.

Rick and Morty tornerà su Audult Swim e su Netflix il prossimo 17 maggio con l'ottavo episodio della quarta stagione, "The Vat of Acid Episode". Vi lasciamo alla recensione della prima parte di Rick and Morty 4.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
1