Rino Gaetano Day: le frasi più belle e le fiction dedicate al cantautore

Rino Gaetano Day: le frasi più belle e le fiction dedicate al cantautore
di

Ricorre oggi l'anniversario della scomparsa di uno dei più grandi cantautori italiani della storia, quella di Rino Gaetano, morto prematuramente all'età di trent'anni nel pieno della sua carriera, a seguito di un incidente stradale.

Per commemorare l'artista geniale che è stato in vita, oltre alla recente iniziativa #ItalianAllStars4Life in aiuto alla Croce Rossa Italiana, vi proponiamo alcune delle più famose frasi del creativo crotonese, e anche alcune serie e documentari che raccontano la sua storia.

Oltre alla famosa "Ma il cielo è sempre più blu", che ha accompagnato anche i giorni del lockdown degli italiani chiusi nelle loro case, la discografia di Rino Gaetano è ricchissima di spunti di riflessione per i tempi che corrono, risultando estremamente attuale. Rino Gaetano ha sempre rifiutato l'etichetta di "cantautore militante" e politicamente impegnato, tant'è vero che le sue canzoni contestano tutto il panorama politico di corruzione ed interessi personali, senza mai fare schieramenti di sorta.

Alcune strofe memorabili di Rino Gaetano

Tra le più belle ricordiamo "Nuntereggae Più", che recita "La sposa in bianco, il maschio forte/ I ministri puliti, i buffoni di corte/ Ladri di polli/ Super pensioni (nun te reggae più)/ Ladri di stato e stupratori/ Il grasso ventre dei commendatori/ Diete politicizzate/ Evasori legalizzati (nun te reggae più)/ Auto blu/ Sangue blu/ Cieli blu/ Amore blu/ Rock and blues (nun te reggae più)", oppure "Mio fratello è figlio unico" in cui Rino riflette sull'emarginazione e la solitudine umana così: "Mio fratello è figlio unico/ Sfruttato, represso, calpestato, odiato/ E ti amo Mario/ Mio fratello è figlio unico/ Deriso, frustrato, picchiato, derubato/ E ti amo Mario/ Mio fratello è figlio unico/ Dimagrito, declassato, sottomesso, disgregato/ E ti amo Mario".

Ma come sappiamo la discografia di Rino Gaetano è ben lungi dal poter essere rappresentate da poche strofe, e si potrebbe proseguire citando ognuna delle canzoni scritte durante la sua carriera, da "Sfiorivano le viole" a "Gianna", per passare poi da "A mano a mano" fino ad "Aida", solo per citarne alcune.

I documentari sul piccolo schermo

Ma anche il piccolo schermo non ha rinunciato negli anni a ripercorrere il vissuto di questo grande artista scomparso a Roma il 2 giugno 1981. La miniserie tv "Rino Gaetano - Ma il cielo è sempre più blu" (2007) con la regia di Marco Turco vede Claudio Santamaria nei panni del cantautore calabrese. La fiction, sebbene sia stata criticata dalla sorella Anna Gaetano per le inesattezze biografiche riguardo Rino, ha avuto un enorme successo di pubblico e critica.

Inoltre negli anni sia la Rai che la Mediaset hanno mandato in onda documentari e puntate speciali dedicate al cantautore: Rai3 nel programma "Ritratti - Quando la vita è uno spettacolo" ha dedicato un episodio intero su Rino, intitolato "Rino Gaetano un folletto sempre più blu" nel 2006, poi Rai2 ne "La storia siamo noi" con "Rino vive! – Ma il cielo è sempre più blu" l'anno successivo, e per finire il più recente trasmesso da Rete4 in "Vite straordinarie", programma di approfondimento culturale.

Per il mondo della musica italiana ed internazionale quella di Rino Gaetano è stata un'enorme perdita, ma la sua memoria rimane attraverso la sua arte, che ha ispirato e continua ad ispirare generazioni intere di talenti musicali.

Quanto è interessante?
1