Roberto Nobile, morto a 74 anni l'attore di Montalbano: il ricordo di Luca Zingaretti

Roberto Nobile, morto a 74 anni l'attore di Montalbano: il ricordo di Luca Zingaretti
di

Si è spento in maniera del tutto improvvisa all'età di 74 anni l'attore Roberto Nobile, volto ben noto del cinema nostrano, conosciuto anche per le sue numerosissime apparizioni in fiction di successo come Il Commissario Montalbano e Distretti di Polizia.

Nato a Verona ma di origini siracusane, dopo il suo debutta televisivo con La Piovra, il pubblico ha visto Nobile per molti anni al fianco di Luca Zingaretti nei panni di Nicolò Zito, il giornalista di Retelibera, stretto collaboratore del commissario nato dalla penna di Camilleri, e poi lo ha conosciuto anche per il ruolo di Antonio Parmesan, uno dei volti più celebri della serie tv poliziesca di Canale 5 prodotta da Tao Due.

E proprio Zigaretti ormai orfano de Il Commissario Montalbano, ha dato l'annuncio della sua scomparsa sui social: "È mancato, improvvisamente, il mio amico Roberto. Faceva Nobile di cognome e mai cognome fu più azzeccato. Aveva l'educazione, la compostezza, la postura e l'eleganza d'animo di un nobiluomo. L'ho conosciuto tanti anni fa sul set del Commissario Montalbano, interpretava Nicolò Zito, il giornalista amico del Commissario Montalbano e devo dire che fu un incontro di quelli che si ricorda perché amici lo diventammo davvero e subito. Per più di vent'anni. Roberto era un uomo mite, dal sorriso meraviglioso, dalla conversazione brillante, dalla gentilezza innata [...] Ora te ne sei andato e mi sembra impossibile si sia spento il tuo sorriso e che la tua gentilezza non ci sia più. Sono attonito, sono svuotato e addolorato. Ti voglio bene Roberto, te ne vorrò sempre".

Al cinema invece ha lavorato con registi del calibro di Pupi Avati con Festa di laurea e Ultimo minuto, poi Gianni Amelio con Porte aperte, Giuseppe Tornatore con Stanno tutti bene. Ha preso parte poi a diverse pellicole di Nanni Moretti tra cui La stanza del figlio, Caro diario, Habemus papam. Infine ha lavorato con Carlo Mazzacurati con Vesna va Veloce ed Ermanno Olmi con Tickets.

Quanto è interessante?
2