Lo scenografo di Friends rivela come è nata l'idea del tuffo nella fontana

Lo scenografo di Friends rivela come è nata l'idea del tuffo nella fontana
di

I veri fan di Friends si riconoscono perché, oltre a conoscere a memoria tutte le battute di Chandler e Joey, ogni volta che rivedono un episodio hanno voglia di gustarsi anche la sigla di apertura, battendo le mani per quattro volte al momento giusto e non toccando il tasto "salta intro" su Netflix.

La sigla è col tempo divenuta iconica e irrinunciabile, ma come è nata l'idea del famoso tuffo nella fontana da parte dei ragazzi del cast? Ne ha parlato recentemente Greg Grande, scenografo e decoratore della serie, a Entertainment Weekly. "Per quello che ricordo, non era qualcosa di scritto" ha detto. "È stato un momento estemporaneo. Quando si avvicinava la serata, gli attori erano allegri e avevano voglia di divertirsi. Probabilmente aspettavano il momento di andare a bere qualche cocktail. Non voglio dire chi ha iniziato, ma uno di loro l'ha fatto e presto sono finiti tutti dentro la fontana."

E in effetti, il divertimento dei ragazzi appare evidente ancora a venticinque anni di distanza. Per completare le riprese della sigla, ricorda Grande, Jennifer Aniston, David Schwimmer e gli altri sono rimasti sul set fino a tarda notte. "All'epoca erano giovani. Quindi ci sono state molte risate, molto divertimento. È stato tutto improvvisato, meraviglioso."

Il compito dello scenografo era quello di assicurarsi che il divano e la lampada - gli stessi che compaiono nell'arredamento del Central Perk - fossero sul set, per permettere agli attori di giocarci nella sigla, insieme agli ombrelli colorati.

Si è parlato molto negli ultimi tempi di una reunion di Friends, ma l'ipotesi sembra esclusa, così come quella di un reboot. E proprio come il tuffo nella fontana, inizialmente una relazione importante non era nei piani dei creatori della serie.

FONTE: EW
Quanto è interessante?
1