Il giorno dello sciacallo, di cosa parla la nuova serie tv con Ursula Corbero?

Il giorno dello sciacallo, di cosa parla la nuova serie tv con Ursula Corbero?
di

Di cosa parla Il giorno dello sciacallo? Sky e Peacock hanno annunciato in questi giorni il cast del nuovo ambizioso progetto televisivo, di cui farà parte anche la superstar de La casa di carta Ursula Corbero, e se volete saperne di più questo è l'articolo che fa per voi.

La serie tv di Sky e Peacock, composta da un totale di 10 episodi, sarà l'adattamento dell'omonimo romanzo di Frederick Forsyth, già portato due volte sul grande schermo: la prima nel 1973 con il pluripremiato film Fred Zinnemann, nominato a 5 BAFTA (tra cui miglior film e migliore regia), due Golden Globe e un Oscar, la seconda nel 1997 con il remake di Michael Caton-Jones, che ebbe per protagonisti Bruce Willis, Richard Gere e Sidney Poitier.

La trama parla di un assassino professionista conosciuto solo come lo "Sciacallo" che viene ingaggiato per assassinare il presidente francese Charles de Gaulle nell'estate del 1963. È già stato confermato che il remake televisivo sarà una rivisitazione in chiave moderna, ma al momento non è chiaro quale politico di oggi, vero o fittizio, sarà il bersaglio del 'nuovo' Sciacallo, che sarà interpretato remake da Eddie Redmayne e inseguito dall'agente dell'MI6 Bianca, che invece avrà il volto di Lashana Lynch, star di 007 No Time To Die. Nel frattempo Ursula Corbero sarà Nuria, una donna al centro della vita personale dello Sciacallo che però è completamente ignara della vera attività del suo amante.

Il giorno dello sciacallo arriverà prossimamente in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi